Vidal e Vecino, situazioni diverse: le ultime sui due centrocampisti

I sudamericani hanno il contratto in scadenza nel 2022, ma potrebbero esserci delle decisioni differenti per la prossima stagione
12.10.2021 22:45 di Gianfranco Rotondo   vedi letture

Arturo Vidal non rinnoverà il proprio contratto con l’Inter.

Il centrocampista cileno, arrivato in nerazzurro la scorsa estate su richiesta di Antonio Conte, non farà parte della rosa 2022/2023 dell’Inter. Infatti, come riporta TMW, secondo gli accordi presi da contratto, la società di viale della Liberazione avrebbe un’opzione di rinnovo unilaterale di un ulteriore anno per proseguire il rapporto, cosa che, visto l’alto ingaggio da oltre 6 milioni di euro, l’Inter non è intenzionata a fare, permettendo a Vidal di lasciare Milano a parametro zero.

Vidal non ha mai convinto nella sua esperienza in nerazzurro, soprattutto lo scorso anno, quando da titolare, è stato tutta la stagione tra panchina ed infermeria. Un po’ poco per un giocatore che era stato chiamato a fare la differenza. Quest’anno la sua stagione è iniziata meglio, con il gol al Genoa e tanti ingressi in campo a partita in corso fatti di grinta e giusta voglia di entrare in campo ed essere decisivo. Nei giorni scorsi si era parlato anche della possibilità di una eventuale partenza a gennaio, come il suo connazionale Alexis Sanchez – leggi qui per saperne di più -, ma di fatto sembra che Vidal possa concludere la stagione a Milano.

Un altro giocatore con il contratto in scadenza è Matias Vecino, centrocampista che Simone Inzaghi utilizza spessa e a cui, ad inizio stagione, ha personalmente riferito di voler puntare. Per lui, impegnato al momento con la sua nazionale – leggi qui tutti gli impegni dei nerazzurri - i discorsi di rinnovo verranno affrontati più avanti, dato che al momento le priorità sono altre come quelle di Brozovic, Lautaro e Barella. Di sicuro, anche Vecino è un giocatore che fa gola a tanti e in passato Spalletti avrebbe voluto averlo con sé al Napoli e anche il Milan aveva fatto un tentativo, tanto che si parlò di un ipotetico scambio con Kessiè.