Mercato Inter, tra stop inaspettati ed idee: le strategie nerazzurre

L'Inter continua a fare valutazioni di mercato, ma c'è uno stop inaspettato come riporta stamani (domenica 13 giugno, ndr) il Corriere dello Sport.
13.06.2021 10:25 di Riccardo Cisilino   vedi letture
Fonte: Corriere dello Sport

Idee e stop inaspettati. Questi sono i due elementi che, ad oggi, caratterizzano il mercato dell'Inter come riferito oggi (domenica 13 giugno, ndr) dal Corriere dello Sport. Dopo l'analisi sulle situazioni di Hakimi e Lautaro, un'altra trattativa sta mantenendo viva l'attenzione sul club nerazzurro. Contrariamente a quanto era trapelato nelle ultime settimane, si sarebbe complicata la strada che porterebbe Joao Mario lontano dell'Inter.

Uno stop inaspettato che complica, ad oggi, le manovre nerazzurre: "L'ok dell'Inter sarebbe arrivato di fronte ad una proposta di 7,5-8 milioni, ma la proposta ufficiale è stata molto più bassa. Ecco perché l'Inter per ora ha detto no". Un no che rallenta le idee in entrata anche se, come confermato nelle ultime ore, il mirino sarebbe stato puntato sul profilo di Radu.

Il fedelissimo di Simone Inzaghi, che gradirebbe il suo approdo a Milano, potrebbe essere ingaggiato a zero andando ad occupare il ruolo di vice Bastoni al posto di Kolarov. La Lazio, dal canto suo, non vuole lasciar partire il difensore. Decisiva, molto probabilmente, sarà la volontà del calciatore. Sempre nel reparto difensivo dovrebbe essere mandato a fare esperienza altrove Vanheusden dopo il doppio intervento al ginocchio. 

Per quanto riguarda altri profili, l'Inter sta attendendo le risposte di Ranocchia e Young alla proposta di rinnovo annuale e prepara il prolungamento del contratto del giovane centrocampista Lucien Agoume. Dimarco - profilo molto seguito - partirà solo a fronte di offerte in doppia cifra. In uscita anche Vidal: "Al momento non ci sono destinazioni gradite". L'uruguaiano Matias Vecino invece resterà in quanto profilo gradito al neo tecnico Inzaghi.