Inter, i giudizi del quotidiano: Vecino fallisce. Sensi show: il pullman, poi…

di Davide Giangaspero

Inter: una partita al cardiopalmo ha permesso ieri ai nerazzurri di conquistare i quarti di Coppa Italia.

Contro l'Empoli non è stato semplice. Anzi, al vantaggio di Sanchez, sono stati proprio i terribili toscani guidati da Andreazzoli a pareggiare, e poi andare provvisoriamente in vantaggio, prima che una bella sforbiciata di Ranocchia, e poi il gol di Sensi, riuscissero a rimettere le cose in chiaro in favore della squadra di Inzaghi.

Per la seconda volta dopo pochi giorni (anche in Supercoppa l'Inter l'aveva spuntata ai supplementari), i nerazzurri hanno dimostrato compattezza e voglia di vincere a tutti i costi, anche su un percorso di gara lungo, anzi lunghissimo.

Nelle pagelle de La Gazzetta dello Sport, oggi 20 gennaio, il migliore è il match winner Stefano Sensi: “Ma che storia incredibile: arriva col pullman per la sua ultima partita, entra e decide la partita quasi da ex. Magari cambia il finale dei film. Di sicuro merita un applauso, perché la testa era quella giusta”, voto 7.

Meno bene Matias Vecino. Il centrocampista urugayano ha sprecato ieri la chance. “La prima da centrale è un esperimento fallito. Non dà mai i tempi giusti, spesso sceglie l’azione personale. La lettura sbagliata sul gol di Bajrami è la foto della serata”, il giudizio del quotidiano milanese, che stronca la partita del sudamericano con un 5.

Tra i più positivi (voto 7) anche Andrea Ranocchia, Ivan Perisic e Alexis Sanchez. Male Darmian (5), non brillano D'Ambrosio e Lautaro (per entrambi 5.5). Dumfries e Vidal conquistano un 6.5; mentre il portiere Radu, per una volta titolare al posto di Handanovic, prende 6. Rivivi tutte le emozioni di Inter-Empoli, leggi la diretta testuale di InterDipendenza.Net.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su