(GdS) Perisic e lo sfogo. Il rinnovo? Come stanno le cose

di Davide Giangaspero

Ad un Perisic così è difficile rinunciare.

I tifosi dell'Inter, ieri, si son goduti l'ennesimo show del croato, autore di due gol decisivi nei tempi supplementari. A fine gara lo stesso esterno si è sfogato sul fronte rinnovo. Una matassa praticamente infinita che da mesi aspetta risoluzione. E il futuro di Perisic resta in bilico. “Il suo contratto muore di morte naturale il 30 giugno, e ormai ci sono forti dubbi sul fatto che ci si accorderà per un altro paio di anni, a 5 milioni circa a stagione. Il croato vorrebbe di più, ma l’assenza di corteggiatori in giro per l’Europa lo sta facendo riflettere se valga continuare a fare il sovrano in nerazzurro”, scrive oggi La Gazzetta dello Sport analizzando le prospettive future.

La metamorfosi di Perisic è stata impressionante. Ma serve la svolta sul fronte contrattuale. Il quotidiano milanese riflette: “Se Conte ha cambiato il chip di Ivan trasformandolo in esterno a tutta fascia, Simone gli ha dato i galloni del leader: ci si affida a lui sia quando serve un assist, come nell’azione che porta al rigore del 2-2, sia quando bisogna pescare la porta. E ci si affida a lui per rovesciare il destino. Se a Ivan riesce tutto, perché non continuare?”. Perisic e lo sfogo: le dichiarazioni dopo la finale di Coppa Italia.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su