Inter, la cabala consiglia di crederci. Corsi e ricorsi storici: da Siena al 22 maggio…

di Diego De Cicco

Inter, 90 minuti di fuoco ma la speranza è ancora viva.

La vittoria di ieri sera a Cagliari contro i rossoblù (rivivi qui la cronaca della partita) ha permesso ai ragazzi di Inzaghi di poter ancora sperare nello scudetto. Certo, l’impegno non sarà semplice e, come si sa, non dipenderà solo dall’esito di Inter Sampdoria (gli orari ufficiali dei match di domenica).  Il pallino di fatto è nelle mani degli uomini di Pioli. I rossoneri dovranno andare nell’ultima giornata a Reggio Emilia dove ad attenderli ci sarà il Sassuolo di Dionisi. I neroverdi, corsari in questo campionato a Milano contro l’Inter, non hanno nulla da giocarsi nell’ultima partita, ma sicuramente non sono intenzionati a fare da sparring partner al Milan, al quale basterà solo un punto per cucirsi al petto lo scudetto. L’Inter ovviamente non avrà a disposizione altro risultato che non sia la vittoria contro i liguri blucerchiati che ieri hanno avuto la certezza matematica della salvezza.

Se l’Inter vuole affidarsi anche un po’ alla cabala un dato importante che può far sorridere e compattare di più i nerazzurri è quello che riguarda l’ultima squadra ad aver vinto un campionato all’ultima giornata. Infatti, per trovare uno scudetto deciso negli ultimi novanta minuti di campionato si deve tornare indietro fino alla serie A 2009/2010 dove a spuntarla al fotofinish fu proprio l’Inter di Josè Mourinho che a Siena vinse solo 1 a 0, con gol di Milito, vincendo il duello a distanza con la Roma. Si trattò del secondo tassello del leggendario triplete, dopo aver già conquistato la Coppa Italia alzata il 5 maggio a Roma sempre contro i giallorossi, per poi completare il capolavoro sportivo nella leggendaria notte di Madrid con la Champions League.

Sempre per la cabala era la notte del  22 maggio 2010 e domenica sarà ancora un 22 maggio.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su