Inter, Eriksen parla del maledetto pomeriggio e infonde speranza ai tifosi

di Giuseppe Lancellotti, pubblicato il: 14/10/2021

Inter: Christian Eriksen parla di quel maledetto pomeriggio di giugno, quando si è sentito male durante Danimarca-Finlandia di Euro2020, e lancia un messaggio di speranza a tutti i tifosi (e non solo).

“Ho dormito cinque minuti ma vado avanti” ha detto ai compagni di squadra dell'Inter quando li ha incontrati, lo scorso 4 agosto, alla Pinetina. A far emergere il retroscena ci ha pensato, in queste ore, Alessandro Bastoni. Tramite una diretta Twitch con Gli Autogol, il difensore della nazionale italiana ha svelato che è stato stesso Eriksen a tranquillizzare tutto il gruppo. “Ho solo dormito 5 minuti” ha detto prima di lanciare il messagio di speranza: “Ma vado avanti”. E in quel vado avanti c'è tutta la voglia del fuoriclasse danese di provare a ribaltare il tavolo a cui il destino lo ha costretto a 'sedersi'.

È doveroso ricordare, ne parliamo anche qui, che Eriksen non potrà riprendere l'attività agonistica prima di sei mesi da quando si è verificato l’arresto cardiaco e potrà farlo in Italia solo se sarà autorizzata la rimozione del defibrillatore sottocutaneo. Quest'ultimo è stato inserito, nei mesi scorsi, durante l'intervento chirurgico seguito al malore. È indubbio che l'Inter risenta molto della sua mancanza perché, soprattutto dopo l'arrivo di Simone Inzaghi, sarebbe stato centrale nel nuovo progetto nerazzurro. I dirigenti, dopo quanto successo in quel 'maledetto' pomeriggio di Danimarca-Finlandia, sono stati costretti ad agire sul mercato per garantire un altro centrocampista al tecnico piacentino. È stato così ingaggiato Hakan Calhanoglu che non aveva ancora rinnovato il contratto in scadenza con il Milan. Il turco, qui troverete i dettagli, ha firmato un contratto fino al 2024 ma ha dimostrato di avere delle difficoltà con il nuovo club. 

L'Inter e gli amanti dello sport sognano un ritorno di Eriksen nel rettangolo di gioco ma, anche in questo caso, soltanto il tempo potrà fornire risposte più chiare.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su