B. Valero dopo Inter-Atalanta: "Cosa penso di Handanovic e Calhanoglu"

Dopo il pareggio tra Inter e Atalanta, Borja Valero si è soffermato a parlare della partita, ma anche di alcuni singoli in campo
26.09.2021 07:00 di Gianfranco Rotondo   vedi letture

Una partita ricca di emozioni quella giocatasi ieri sera allo stadio San Siro tra Inter e Atalanta. Un pareggio per 2-2 che accontenta entrambe le squadre per quanto fatto vedere in campo - rivivi qui la live testuale della gara - soprattutto alla luce degli episodi avvenuti alla fine della gara, con il rigore sbagliato da parte di Federico Dimarco, dopo che Var aveva fatto notare all'arbitro Maresca il fallo di braccio in area di Demiral, e il gol annullato sul finale di gara a Roberto Piccoli, sempre grazie all'intervento del Var.

Alla luce di quanto visto, l'ex centrocampista di Fiorentina ed Inter, Borja Valero, ha parlato della partita e di come l'Inter è entrata in campo. Ecco quanto detto dallo spagnolo: "Come devono prendere i tecnici il pareggio? Adesso è difficile. Entrambi volevano vincere, ci sono stati momenti favorevoli ad entrambi. Handanovic poteva fare di più, ma non è facile prendere certi palloni con i tiratori che ha l'Atalanta, non è facile prendere certi palloni. Siamo rimasti sorpresi da Dimarco che ha tirato il rigore, lo ha preso con tanta fiducia. Ha sbagliato ma ha dimostrato grande coraggio nel prendersi responsabilità in una partita così. Ha avuto coraggio. L'Inter ha fatto 25 minuti pazzeschi. Alla fine credo che l'Inter abbia giocato per riprendersi la partita e non ce l'ha fatta per poco".

Un giudizio a tutto tondo quello di Borja Valero, ma che ha toccato anche i singoli. E chi meglio di lui, che è stato una grande mezz'ala tecnica, per analizzare quanto fatto da parte di Hakan Calhanoglu ed il periodo che sta attraversando il fantasista turco: "L'impatto che aveva avuto nella prima partita era stato fortissimo e quindi dopo quell'impatto è normale che la gente si aspetti sempre un certo tipo di prestazione. Ovviamente non è facile avere sempre stesso ritmo e stile di gioco. Forse ci sono aspettative alte ma è un grandissimo giocatore e tornerà a farci vedere le cose che ci ha fatto vedere in passato".