Inzaghi, lo staff torna a lavoro. La società ha preso la sua decisione (SM)

di Diego De Cicco

Inzaghi  ritorna oggi a La Pinetina a ranghi ridotti causa nazionali.
Dopo la durissima sconfitta rimediata contro l’Udinese, i nerazzurri si ritrovano oggi al Suning Training Centre di Appiano Gentile dove Inzaghi non avrà a disposizione ben 15 nazionali aggregati alle rispettive selezioni. Il mister sta cercando di uscire da un vero uragano che si è abbattuto su di lui dopo la prestazione in Friuli. Contro la squadra di Sottil l’Inter ha giocato la peggior partita stagionale con delle scelte tecniche che sono apparse inspiegabili, su tutte il doppio cambio del minuto 29.  Il tecnico comunque in questi giorni ha cercato di far capire di avere ancora il controllo di squadra e spogliatoio nonostante le 4 sconfitte rimediate nelle prime 9 partite stagionali.
La pausa delle nazionali sembra essere l’opportunità buona per far chiarezza, ma di fatto al campo di allenamento ci saranno appena sei giocatori con cui lavorare, oltre Lukaku e Calhanoglu che sono ancora in infermeria e stanno cercando di recuperare dai rispettivi infortuni. Per Big Rom è previsto un rientro in gruppo già dalla settimana prossima mentre per il turco ci vorrà più tempo prima di tornare disponibile.

Inzaghi torna al lavoro con in superstiti alle nazionali. Zhang rientra in Italia e la società è unita sul proseguire insieme.

Secondo Sport Mediaset ad Appiano c’è una vera e propria unità anticrisi che dovrà lavorare per rimettere a posto la stagione che sta prendendo una piega negativa inaspettata. Saranno due settimane intense soprattuto a livello psicologico che il tecnico e il suo staff devono cercare di gestire al meglio. Senza i titolari impegnati in giro per il mondo tutto diventa ancora più complicato, anche se staccare dal clima teso di questi giorni non è detto sia un danno.
Al rientro in campionato l’Inter avrà l’esame Roma al Meazza. Inzaghi deve decidere chi giocherà al posto di Brozovic che è stato squalificato. Le tracce porterebbero ad Asllani ma il giovane albanese, anche lui ora in nazionale, da inizio stagione ha accumulato appena 29’ giocati. Con Calhanoglu infortunato anche al questione della mezzala è da sistemare con Gagliardini e Mkhitaryan a giocarsi un posto. Anche in attacco Inzaghi è chiamato a far scelte importanti. I due argentini Lautaro (qui il periodo no del toro) e Correa, rientreranno come sempre solo a 48 ore dalla gara contro i giallorossi.
Per quanto riguarda la società è previsto il  rientro di Zhang in Italia per presiedere il consiglio di amministrazione per il bilancio. La dirigenza intanto si è stretta attorno al tecnico. Per la società il cambio di panchina non viene assolutamente preso in considerazione e in questa posizione molto incidono i 20 milioni che questa operazione costerebbe. Non ci sono dunque alibi o scuse. Si dovrà lavorare tutti insieme per non buttare all’aria la stagione.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su