Inter, parla Inzaghi: tecnico entusiasta della partita. E che messaggio alla società sul mercato!

di Gianfranco Rotondo, pubblicato il: 19/08/2023

Inter, Inzaghi parla dopo la partita. Una vittoria importantissima, contro una squadra che nella scorsa stagione non ha mai perso contro i nerazzurri. Alla fine un 2-0 grazie alla doppietta di Lautaro che regala i primi tre punti. Il tecnico nerazzurro, intervenuto ai microfoni di Sky Sport, ha parlato del match e ha voluto lanciare un messaggio alla società sul mercato. Ecco le parole di Inzaghi.

Sulla partita: “Una gara importante contro un avversario di valore. Sono soddisfatto da chi ha cominciato a chi è subentrato, spinti da un pubblico che il 19 agosto ha riempito allo stadio. Ho trovato entusiasmo e messaggi positivi”.

Su qualche nuovo acquisto: “Thuram ha fatto quello che doveva e ha fatto un’ottima gara. Ha attaccato la profondità nel modo giusto, è venuto incontro nel momento giusto. Bisseck è un giovane, Darmian aveva un problemino, ma il ragazzo è entrato molto bene”.

Sul fatto che l’Inter sia una famiglia: “Abbiamo cambiato tanto, quest’anno tantissimo, sia per scelta nostra che individuale dei giocatori. Nonostante questo si sono visti automatismi e vogliamo fare bene. Quest’anno vogliamo fare bene, sappiamo che manca qualcosa e la società sta lavorando molto duramente per questo perchè dobbiamo dare soddisfazioni ai nostri tifosi”.

Sull’ipotetico arrivo di Pavard, ma anche di altri giocatori: “Per quanto riguarda i nomi, sono giocatori di altre squadre e non mi va di parlarne. Sappiamo che in quel ruolo siamo scoperti. Poi il mercato è imprevedibile e può succedere di tutto. Io ho chiesto 20 giocatori e 3 portieri per creare competizione tra di loro, oltre a tre ragazzi del vivaio di assoluto valore. Ho visto entusiasmo”.

Se Arnautovic può mettere in difficoltà nelle scelte: “Speriamo di avere di avere giocatori senza infortuni e in una squadra come l’Inter devi avere sempre dubbi su chi schierare”.

Sui ballottaggi nei vari ruoli in questa stagione: “Ho ragazzi intelligenti che sanno che tutti hanno alternative importanti in ogni ruolo. Sugli esterni il gioco è più dispendioso e stasera i primi cambi li ho fatti lì per quello”.

 


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su