Calendario SerieA, i criteri di compilazione: gironi asimmetrici confermati

di Daniel Cavaliere

Calendario SerieA, tutti i criteri di valutazione. Domani, venerdì 24 giugno alle ore 12, la Lega Serie A svelerà il calendario per la stagione 2022/2023. La diretta sarà trasmessa su DAZN e sul canale YouTube della Lega Serie A.

Tramite un comunicato pubblicato sul proprio sito, la Lega ha confermato tutti i criteri che verranno seguiti durante la compilazione.

Calendario SerieA, tutti i criteri di compilazione.

Per la seconda volta nella storia della Serie A, ci sarà il calendario asimmetrico. Confermato dopo l’esordio nella passata stagione.
È prevista l’alternanza assoluta degli incontri in casa e trasferta per i seguenti club:
Empoli-Fiorentina
Inter-Milan
Juventus-Torino
Lazio-Roma
Napoli-Salernitana;

Una partita non avrà il proprio ritorno prima che siano stati disputati altri 8 incontri;
Nei turni infrasettimanali non possono essere programmate partite tra Milan, Inter, Napoli, Juventus, Lazio, Roma e Fiorentina;
Nella prima giornata non possono essere programmati i Derby;
I club che parteciperanno alla Champions League (Milan, Inter, Napoli, Juventus) non incontrano i club che parteciperanno all’Europa League (Lazio, Roma) e il club che parteciperà alla Conference League (Fiorentina), nelle giornate comprese tra due turni consecutivi di coppe europee;
Dove possibile si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su