Mercato Inter, troppo silenzio, cosa bolle in pentola?

di Mario Spolverini

(Mercato Inter) Il mercato dell’Inter sembra in stand-by. Tutto sembra essersi fermato al mancato arrivo di Bremer, da quel momento in poi solo voci e illazioni.

La trattativa per la rescissione del contratto di Sanchez viene data per chiusa ogni 20 minuti, con il Marsiglia sembra tutto fatto  ma il cileno è sempre lì, con il suo stipendio ormai troppo ingombrante.Come del resto Pinamonti, fatte debite proporzioni.

Skriniar, come tutti auspicavano, ha ancora la maglia nerazzurra sulle spalle. Stasera sarà in campo a Pescara contro il Villareal, il PSG ha capito che nonostante le difficoltà di bilancio l’Inter non un discount.

Dumfries e Casadei nell’occhio del ciclone

Nel vortice delle indiscrezioni da diversi giorni navigano altri due nerazzurri, Dumfries e Casadei.

I ben informati dicono che il Chelsea sarebbe pronto a prendere il pacchetto completo. Se sul terzino olandese la differenza la faranno eventualmente i soldi messi sul tavolo dai Blues, per il gioiello della Primavera il problema è un altro.

L’Inter non ha intenzione di ripetere l’esperienza Zaniolo, Casadei potrà essere ceduto ma solo con un’operazione che preveda tanti soldi (15/20milioni) ed il diritto di riacquisto da parte del club nerazzurro. Ipotesi quest’ultima che il Chelsea pare non voler prendere in considerazione.

Da qui le voci che vorrebbero l’Inter intenzionata a trovare una soluzione diversa, magari con il Sassuolo da sempre interessato al giovane centrocampista.

Se dovesse uscire Dumfries i nomi che circolano per la fascia destra sono quelli di Odriozola, rientrato al Real Madrid dopo l’esperienza in viola, Castagne del Leicester ma soprattutto Singo, 21enne granata che da due anni ha ben impressionato nel nostro campionato.

Dulcis in fundo il sostituto di Ranocchia. Se ne parla da mesi ma il posto è ancora vacante. La sensazione è che l’attenzione per Milenkovic sia terminata anche perchè i 20 milioni richiesti dalla Fiorentina sembrano spropositati per un giocatore destinato al ruolo di riserva. Occhi puntati dunque su Acerbi, in uscita dalla Lazio a parametro zero. Zero come la voglia di vederlo in nerazzurro di gran parte dei tifosi nerazzurri.

Voci, indiscrezioni niente di più al momento.

Lo staff di mercato nerazzurro sembra impegnato a mettere i tasselli al loro posto senza alcuna fretta, il mercato chiude il 1 settembre e c’è pure qualche giorno di ferie da prendersi.

Una  attesa che genera incertezza nei tifosi ma anche diverse aspettative per una “Marottata” last minute.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su