Lukaku, per il ritorno un fattore è stato decisivo. Al raduno non ci sarà (TS)

di Davide Giangaspero

Lukaku ieri è tornato ufficialmente nel mondo Inter. Un aggancio atteso, e che si è materializzato in pompa magna con le dichiarazioni di rito (qui le parole del centravanti belga) e un divertente video in cui Zhang accoglie il ritorno di Big Rom.

E’ finita dunque nel migliore dei modi la telenovela che ha visto coinvolto Lukaku. Un anno fa l’addio direzione Chelsea, ora il nuovo abbraccio con quei colori – nerazzurri ovviamente – che il belga ha dimostrato in questi mesi di non aver mai dimenticato. Si prospetta ora un attacco scintillante con Lautaro e, forse, Dybala.

Lukaku Inter, via al secondo capitolo. Decisivo è stato un aspetto

Un fattore è stato decisivo per il buon esito della trattativa. Lukaku, spiega Tuttosport, è tornato all’Inter anche grazie ai buoni rapporti fra Tedd Boehly, nuovo numero uno del Chelsea dopo l’addio di Roman Abramovich, e l’agenzia d’immagine Roc Nation Sports che gestisce gli interessi proprio del centravanti.

“Siamo incredibilmente eccitati di rivedere Romelu in Serie A”, il messaggio postato dal presidente dell’agenzia in questione. Un alleato in più in una trattativa che ha lasciato tutti col fiato sospeso fino al lieto finale, e l’ufficialità arrivata – come previsto – ieri. Curiosità: Lukaku non sarà presente al raduno del 6 luglio. Come si legge sulle pagine del quotidiano piemontese, qualche giorno in più di vacanza lo vedranno impegnato fuori da Milano. Inizierà a sudare per la nuova (vecchia) maglia a partire dal 10 luglio.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su