Inter, voglia di Triplete. La crisi? Inzaghi aveva una convinzione

di Davide Giangaspero, pubblicato il: 21/04/2022

L'Inter si è rialzata. In campionato, così come in Coppa Italia, la squadra nerazzurra punta ora al massimo.

Ma cosa è cambiato nell'emisfero nerazzurro dopo il periodo di crisi? L'analisi oggi, 21 aprile, è del Corriere dello Sport. Molto merito va al tecnico Inzaghi. “Ha sempre creduto che fosse un problema di stanchezza dovuta ai troppi impegni tosti e ravvicinati, ma nei suoi uomini non ha mai perso la fiducia. Fisicamente sapeva dai dati dei gps che non c'erano problemi (unico calo vistoso contro il Sassuolo) e per questo si è potuto permettere di concedere un paio di mezze giornate di riposo e di non far ritiro prima del derby”, si legge sulle pagine del quotidiano.

C'è, ora, l'euforia da gestire. E la Roma del grande ex José Mourinho da battere (qui le ultime di formazione). “Inzaghi ribadirà alla squadra che adesso conta solo il campionato. Il “mini” triplete si costruisce una gara alla volta, un trofeo alla volta”. Dopo la Supercoppa Italiana, l'ex tecnico della Lazio può portare altri due trofei alla sua prima annata in nerazzurro.

Sarebbe un traguardo degno di nota, e una scorpacciata di successi che farebbe ovviamente felici i tifosi.  L'Inter e il prossimo mercato: le indiscrezioni di Fabrizio Biasin.


Le prossime partite

La classifica

Condividi su