Inter Verona: un cambio di formazione ed un cambio tattico. Il punto

di Candido Baldini, pubblicato il: 08/04/2022

Inter Verona, domani pomeriggio alle ore 18 i nerazzurri affronteranno gli uomini di Tudor per continuare la corsa alla seconda stella con Napoli e Milan. 

Come risaputo la squadra sarà orfana di Lautaro Martinez, che contro la Juventus è stato ammonito, ed in virtù della diffida, sarà costretto a saltare un turno di campionato. Vista tale assenza il perno del reparto offensivo sarà ovviamente Edin Dzeko, mentre per il ruolo di seconda punta c'è un duello tra Joaquin Correa e Alexis Sanchez. Ebbene, stando a quanto riportato questa mattina dalla Gazzetta dello Sport, il tecnico nerazzurro avrebbe sciolto gli ultimi dubbi, e avrebbe deciso di puntare sull'argentino. L'ex laziale è stato il giocatore più pagato dell'ultima sessione di mercato estiva, anche se non sempre è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante, visto che è stato massacrato da diversi infortuni muscolari. 

Oltre a questo cambio (forzato) di formazione Inzaghi starebbe valutando anche un'altra mossa, ossia quella di concedere maggiore libertà a Calhanoglu. Il turco si è sbloccato Domenica scorsa, mettendo a segno la rete decisiva nel match contro la Juventus, e la speranza che questo gli dia le energie mentali per giocare al meglio in questa cavalcata finale. “Non si tratta certo di cambio di modulo perché il 3-5-2 è una reliquia nel santuario di Inzaghi, piuttosto un accorgimento in base agli eventi. Senza Lautaro, tra l’altro, la macchina di Simone è andata più veloce: due successi su due, tre gol e mezzo di media a partita”. 


Le prossime partite

La classifica

Condividi su