Inter, un girone dopo un protagonista vuole riscattarsi. Lo scenario

di Federico Rocca, pubblicato il: 02/04/2022

Inter, Dumfries vuole rimediare all’errore dell’andata.  

E’ davvero strano quanto possa cambiare l’opinione su un giocatore nell’arco di un solo girone; ditelo a Denzel Dumfries, che da oggetto misterioso venuto a Milano per non far rimpiangere troppo Achraf Hakimi  è diventato titolare fisso della nuova Inter targata Simone Inzaghi.

Il laterale olandese non aveva iniziato bene: ad inizio anno, infatti, sembrava spaesato e non ancora dentro agli schemi dei nerazzurri. L’errore decisivo negli ultimi minuti della sfida contro la Juventus, poi, aveva fatto storcere il naso ai più, decretando (prematuramente) l’acquisto di Dumfries come un errore.

Come scrive Calciomercato.com, infatti, l’ex PSV ha fatto tesoro dell’errore, si è rimboccato le maniche e ha convinto tutti per abnegazione e voglia di dimostrare quanto lui tenga all’Inter. Il gol alla Roma all’Olimpico ha segnato la svolta della sua stagione, che ad oggi registra 4 gol e 6 assist, davvero ottimo per un quinto di centrocampo che tra l’altro è anche andato a segno nell’ultima sfida di campionato dell’Inter, pareggiata contro la Fiorentina.

Inoltre, va segnalato che non era compito esattamente facile quello di sostituire un campione Hakimi in un contesto tra l’altro vincente, abituato alle sgroppate del marocchino. Ed invece Dumfries, con tanto lavoro ed enorme umiltà, ha dimostrato di meritarsi il palcoscenico di San Siro e di poter dire tranquillamente la sua. Da oggetto misterioso a titolare inamovibile, contro la Juventus Dumfries può risultare l’uomo decisivo; Inzaghi lo sa, e conterà su di lui per una sfida fondamentale per rimanere in corsa scudetto. Troppi errori sono stati commessi, adesso non c’è più margine d’errore.  


Le prossime partite

La classifica

Condividi su