Inter, senti Crespo. Le parole su Lukaku e quella bordata a Cuper

di Davide Giangaspero

Inter, è il giorno di Lukaku. Il belga vivrà oggi i primi passi della sua avventura bis in nerazzurro. Una prospettiva caldeggiata fortemente da Big Rom, che ha spinto per il ritorno, e ottenuto nuovamente una chance a Milano. Tra visite e firma, oggi sarà una giornata importante.

Nel Lukaku-day, anche le parole di Hernan Crespo, storico centravanti argentino. A La Gazzetta dello Sport, Valdanito ha commentato l’arrivo dell’attaccante belga alla corte di Simone Inzaghi. “Lukaku ha deciso di tornare: all’Inter si è sentito un re, al Chelsea no. Una questione di affetto e di cuore, dunque. E quando c’è di mezzo il cuore, le cose finiscono quasi sempre bene. Anch’io decisi di rientrare in Italia perché in A mi sentivo a mio agio, in Premier meno”, le parole di Crespo.

Inter, la benedizione dell’argentino su Lukaku. Poi la frecciata ad Hector Cuper

Nel corso delle dichiarazioni rilasciate al quotidiano milanese, Crespo è tornato sulla sua prima separazione dall’Inter. Un gustoso retroscena viene svelato dallo stesso attaccante argentino, che lancia una frecciata ad un suo ex tecnico.

“Tutto merito di Hector Cuper… All’inizio di agosto avevo comprato casa a Milano, stavo benissimo. Alla fine del mese mi chiamarono in sede e mi dissero che mi avevano ceduto al Chelsea. Ero arrivato l’anno prima per 36 milioni e fui venduto per 26: un’operazione che non ho mai capito”, la ricostruzione.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su