Inter, parla Bergomi. Da Lukaku agli affanni in difesa: il pensiero dello ‘Zio’

di Davide Giangaspero

Inter – Ha destato più di qualche perplessità la sconfitta contro il Villarreal. In attesa dell’esordio in campionato con il Lecce, per i nerazzurri di Inzaghi è tempo di riflettere e curare i problemi registrati in un pre-campionato piuttosto complicato. A brillare meno è soprattutto la difesa, che ha incassato tanti gol nelle settimane estive.

Interviene nel dibattito anche una bandiera dell’Inter, Beppe Bergomi. L’ex difensore nerazzurro, intervistato da La Gazzetta dello Sport oggi, ha detto la sua sul momento.

Inter, l’analisi di Bergomi. Dalla difesa a Lukaku. Lo ‘Zio’ dice tutto

“Presi singolarmente, l’Inter ha difensori fortissimi ma pure molto prestanti fisicamente”, la premessa. “Va tenuto presente che i giocatori vengono da due anni in cui hanno giocato troppo col club e con le nazionali, ci sta che siano stanchi”.

Lukaku e gli obiettivi stagionali, Bergomi la pensa così: “Non si deve cambiare la propria identità o il proprio
credo per un solo giocatore. Ripeto, l’Inter deve ritrovare l’atteggiamento aggressivo, quella voglia di dominare la partita, poi Lukaku in campo aperto sarà decisivo”. L’avviso sul campionato e sulla marcia che dovranno tenere i ragazzi di Inzaghi, è categorico: “Vietate partenze lente”.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su