Inter, Mancini esalta un nerazzurro. La previsione: farà la vera differenza

di Davide Giangaspero

Inter, si avvicina l’esordio in campionato col Lecce. La sfida, in programma sabato sera, inaugurerà la stagione ufficiale dei ragazzi di Simone Inzaghi. Una macchina, quella nerazzurra, in costruzione. Gli addetti ai lavori fanno le loro previsioni. Tra questi, un parere autorevole è certamente quello del commissario tecnico della Nazionale italiana, Roberto Mancini.

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, il Mancio ha detto la sua, a partire dagli affanni in difesa registrati nelle ultime gare dall’Inter: “I 3 punti – ha spiegato . porteranno altra concentrazione. I difensori sono gli stessi e sono sempre stati affidabili. Il punto è un altro: Lukaku in Italia fa la differenza”. Lukaku appunto, parole al miele sul belga (e non solo) arrivano da Mancini.

Inter, il pensiero del Mancio. Lukaku e tutti gli altri: le idee del tecnico

“Perisic è un giocatore straordinario, ma se Gosens fa Gosens, l’Inter non perde molto. E’ arrivata a 2 punti dal Milan, non a 20. E ha un Lukaku in più”, la considerazione di Mancini che dispensa fiducia sulla nuova annata.

Occhi puntati anche su Bastoni. Mancini è categorico: “Può diventare un grandissimo difensore, ma deve darci dentro. Anche per lui questa è una stagione importante”. Leggi anche: Skriniar e il futuro, le ultime dalla Francia.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su