Inter, importanti novità  per un rinnovo: l’accordo dovrebbe arrivare

di Candido Baldini

Inter, in casa nerazzurra continua a tenere banco la questione legata al rinnovo di Ivan Perisic.

Il croato sta vivendo senza ombra di dubbio la sua migliore stagione in nerazzurro, in ruolo che inizialmente (sotto la gestione Conte) non aveva apprezzato, ma che ora lo sta facendo esaltare. L'esterno ha messo a segno due reti nelle ultime due partite (non accadeva dal 2019). All'eurogol contro il Bologna (sfortunatamente inutile) ha fatto seguito la rete messa a segno ieri contro l'Udinese. “E' a quota 5 centri – tra cui l'unica doppietta in campionato – e soprattutto è sempre dominante, in ogni fase del gioco. Alla faccia dei 33 anni compiuti a febbraio. Il suo rinnovo viene invocato a furor di popolo e di Inzaghi. Perché il suo contratto scade a giugno e perdere il miglior esterno del campionato sarebbe una follia.”

La società, quasi certa del suo addio, si era cautelata a gennaio, acquistando Robin Gosens dall'Atalanta. Ora però lo scenario sembra diverso. Secondo la Gazzetta dello Sport infatti, nonostante ci sia ancora una distanza da limare per arrivare ad un accordo, le parti dovrebbero continuare insieme anche nella prossima stagione. “Le parti sono ferme sulle rispettive posizioni. Per quello che sarà l'ultimo contratto importante della carriera, Perisic chiede un biennale a 5 milioni. Quelli che prende adesso. L'Inter deve tagliare il monte ingaggi, ha già investito molto sui prolungamenti di Bastoni, Barella, Lautaro e Brozovic e deve tenere conto della carta d'identità di Ivan. Marotta e Ausilio hanno proposto un anno a 4 milioni, con opzione sul secondo. Il 23 maggio, appena terminata la stagione che prevede ancora tre “finali” scudetto in campionato e quella vera di Coppa Italia, ci sarà l'incontro decisivo. Serve un piccolo passo di ciascuna delle parti. Probabilmente arriverà”.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su