Inter, il muro si sta sgretolando: la colpa è anche del mercato (TS)

di Vincenzo Mirto

Inter, i nerazzurri stanno vivendo un periodo di crisi. In questo avvio di stagione sono già 4 le sconfitte e a preoccupare maggiormente è il dato sui gol subiti: 13 tra campionato e Champions League.

Il trio difensivo Skriniar-De Vrij-Bastoni non sembra più dare le garanzie di un tempo ed Inzaghi adesso è chiamato a trovare una soluzione. In Serie A sono già 11 i gol subiti in 7 partite, numero elevatissimo considerando i 35 gol subiti nell’anno dello scudetto 2020/21 e 32 della scorsa.

Inter, il crollo in difesa è anche colpa del mercato 

L’edizione odierna di Tuttosport ha analizzato la crisi difensiva nerazzurra dando grandi responsabilità al mercato che sembra aver lasciato una scia nel trio titolarissimo. Partendo da Milan Skriniar, corteggiato a lungo dal Psg in estate è in scadenza di contratto a fine stagione. Poi c’è Stefan De Vrij, anche lui in scadenza di contratto a giugno e con il rinnovo bloccato da tempo. L’olandese, specialmente, sta vivendo una fase calante della sua carriera rendendosi autore di alcuni errori clamorosi. Infine Alessandro Bastoni, cercato a inizio mercato dal Tottenham e subito blindato dai nerazzurri. Il talento nerazzurro è un’altra nota negativa di questo inizio di stagione. Finora è apparso molto nervoso in campo e fuori forma, motivo per cui Inzaghi lo ha spesso sostituto o lasciato in panchina.

Secondo il quotidiano torinese, dopo la pausa nazionali Inzaghi è chiamato a fare scelte più nette per risolvere la situazione. Il nuovo acquisto Acerbi potrebbe soffiare il posto da titolare al centro della difesa a De Vrij. Bisognerà prendere una decisione definitiva tra Bastoni e Dimarco sul centro sinistra e soprattutto in porta tra Handanovic e Onana. Il muro nerazzurro si sta pian piano sgretolando, adesso bisogna a tutti i costi provare a ripararlo. L’Inter ha bisogno di certezze.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su