Miranda, Pavoletti scherza: “Mi ha sfondato di botte”. Ecco perchè

In una lunga intervista esclusiva concessa alla Gazzetta dello Sport, Leonardo Pavoletti ha parlato di Joao Miranda. Come tutti sappiamo, il calcio è uno sport molto fisico. Diciamocelo pure, certe volte anche troppo. Gli scontri duri spesso e volentieri causano ai calciatori infortuni gravi dai quali difficilmente ci si riprende al 100%.

Basti pensare al fallo di Nainggolan su Rafinha di due anni fa che comportò al centrocampista blaugrana la rottura del crociato. Oppure a Milik e Florenzi, in passato alle prese entrambi con problemi simili. Ad oggi infatti, fisicamente parlando, i due calciatori non sono più come quelli visti gli anni precedenti. Quando si tratta di episodi simili, la carriera di un calciatore è quasi certamente compromessa.

Miranda, parla Pavoletti

L’attaccante del club sardo, intervistato dal noto giornale sportivo rosa, ha parlato di alcuni interventi ruvidi del difensore nerazzurro in occasione dello scorso Inter-Cagliari. Queste le sue parole riguardo le botte che nel calcio purtroppo si prendono e si danno: “Sono più quelle che do rispetto a quelle che prendo. Se le dai per primo, la volta dopo il difensore è più incazzato e magari, per restituirti il colpo, non pensa al pallone. Ma ricordo ancora Miranda: quest’anno, nel primo tempo della partita con l’Inter mi ha sfondato di botte. Due giorni dopo ero ancora mezzo acciaccato (ride ndr)”.

Nainggolan, il CT del Belgio spiega la mancata convocazione ai mondiali

ultimissime ICARDI

Rinnovo Icardi, le ultime: Sky comunica le cifre dell’affare