Marotta Inter, Criscitiello manda una piccola frecciata al club nerazzurro

Marotta Inter – In un lungo editoriale pubblicato per Tuttomercatoweb, Michele Criscitiello ha voluto parlare anche dei nerazzurri. Il padrone di casa di Sportitalia infatti, ha voluto dedicare qualche riga alla nuova avventura in nerazzurro dell’ex Direttore Generale della Juventus. Il tutto, rimarcando il gap che, dentro e fuori dal campo, vede ancora distanti bianconeri e nerazzurri.

Marotta non è un tipo che ha bisogno di presentazioni: negli scorsi mesi è stato premiato come miglior dirigente sportivo europeo. Questo dimostra quanto sia stimato anche al di fuori dei confini italiani. Quello che ha lasciati perplessi un po’ tutti però, è stata la decisione improvvisa del club torinese di cacciare una figura di esperienza come quella di Marotta. I reali motivi probabilmente non li saprà mai nessuno, ma ciò che conta davvero è che adesso a godere delle capacità dell’ex DG juventino è proprio l’Inter.

Marotta Inter, Criscitiello: “Alla Juve aveva Agnelli e Paratici. In nerazzurro…”

Sull’arrivo a Milano del potente dirigente, il giornalista ha scritto: “E’ arrivato Marotta. Ottimo dirigente, ma un conto è vincere alla Juventus, un altro all’Inter che deve ricostruire. Adesso, va bene tutto, ma ricordiamoci che Marotta non ha la bacchetta magica e che alle spalle aveva un certo Agnelli e di fianco un certo Paratici. All’Inter si ritroverà con un ragazzino Presidente che è lì solo perché papà gli ha affidato il giochino del calcio e come Direttore Sportivo si ritrova Piero Ausilio che ha ampiamente dimostrato di lavorare meglio in autonomia che con un tutor”.

Fabrizio Biasin

Biasin, le parole sugli arbitri italiani dovrebbero far riflettere

Contratto Icardi inter

Icardi al Real Madrid? Un giocatore delle merengues dice no: i dettagli