Superlega, non è ancora finita: ribaltone ufficiale dal tribunale di Madrid

di Daniel Cavaliere

Superlega, ribaltone da Madrid.

Continua la lotta legale tra la UEFA e i club fondatori della Superlega: poche ore fa il tribunale di Madrid ha accolto il ricorso effettuato dal presidente della UEFA Ceferin.

Inizialmente il tribunale di Madrid aveva bloccato le sanzioni della UEFA verso la Juventus, Barcellona Real Madrid ma nella giornata odierna la precedente decisione è stata ribaltata.

Secondo il Corriere dello Sport questa decisione è stata presa dal nuovo giudice Gil: secondo il giudice, i 3 club sapevano i danni che avrebbero potuto creare “Non vi sono prove che la minaccia e l'irrogazione di sanzione ai club rimasti comporti la necessaria impossibilità di portare a termine il progetto“.

Le pagine dell'ordinanza sono 18 e il giudice Gil, secondo il Corriere dello Sport, si è espresso contro la Superlega per queste motivazioni “Occorre garantire il merito sportivo e le pari opportunità, che potrebbero essere snaturate dalle evidenti disuguaglianze economiche tra i partecipanti. Gli enormi interessi economici che le partite di calcio procurano a società, giocatori e dirigenti rappresentano un evidente rischio contro il mantenimento e la difesa dei principi base di tutti gli sport; è necessario preservarli per evitare che prevalgano su tutti loro, il citato interesse economico“.

E' facile pensare che i 3 club coinvolti (Juventus, Barcellona Real Madrid) siano già pronti a presentare un ulteriore ricorso verso il tribunale di Madrid. Se le cose dovessero rimanere in questo modo, la UEFA potrebbe sanzionare i club: le probabili sanzioni possono essere 100 milioni di euro di multa e l'esclusione da competizioni UEFA per almeno 2 anni.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su