Striscione Milan, la Procura Federale apre un’inchiesta

di Gianfranco Rotondo

Cominciano subito le prime polemiche per quanto riguarda i festeggiamenti dello scudetto in casa Milan. La questione dello striscione-sfottò esposto dai calciatori rossoneri è arrivata anche in Procura Federale.

Infatti, l’organo di giustizia sportiva ha aperto, guidato da Giuseppe Chinè, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, avrebbe aperto un’inchiesta per una presunta violazione dell’articolo 4 del Codice di Giustizia Sportiva che richiama ai “principi della lealtà, della correttezza, della probità in ogni rapporto comunque riferibile all’attività sportiva”.

Si ricorda che i giocatori del Milan, sul pullman scoperto che sta sfilando per la città, hanno esposto lo striscione con su scritto “La Coppa Italia mettila nel c***”, in riferimento alla vittoria nerazzurra.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su