San Siro, ecco la novità : il prato sarà  totalmente sostituito prima del Derby

di Daniel Cavaliere

San Siro avrà un nuovo prato.

In queste ultime settimane, complice il calendario asimmetrico, a San Siro sono state giocate 8 partite, serie di partite iniziate il 6 gennaio con il match Milan-Roma e conclusa con il match Milan-Juventus del 22 gennaio.

L’annuncio è stato dato da Paolo Maldini prima del match casalingo contro la Juventus: il campo di San Siro verrà completamente sostituito e sarà pronto in due settimane. La conferma è stata data anche dall’agronomo responsabile del prato di San Siro, Giovanni Castelli, dichiarando a La Gazzetta dello Sport che i lavori inizieranno presto e per il Derby del 6 febbraio, le due squadre avranno un campo all’altezza del loro blasone.

Notizia che farà felici i due allenatori di Inter e Milan, Simone Inzaghi e Stefano Pioli, che spesso hanno sottolineato nelle interviste post-partita, il disagio di giocare con un manto erboso disastrato.

Castelli a La Gazzetta dello Sport ha continuato a tranquillizzare tutti “Il calendario è stato fitto di appuntamenti e il prato ne ha risentito. È capitato che tra partite di Serie A, Coppa Italia e Supercoppa, sono state giocate due partite nel giro di 24 ore e in altri due casi due gare a distanza di 48 ore. Va anche aggiunta la premiazione della Supercoppa che ha portato più di 300 persone sul campo”. Castelli conclude l’intervista dichiarando “Di solito le sostituzioni del manto erboso si effettuano d’estate, ma dopo la sosta ci sarà uno slot pieno di partite, quindi il prato nuovo era necessario. Capiamo il disagio dei protagonisti, ma possiamo garantire che dopo la pausa sarà come giocare in un campo nuovo”.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su