Notti da Champions: le partite in cui l’Inter ha impressionato il mondo

di Daniel Cavaliere

Inter, notti da Champions.

La squadra nerazzurra è conosciuta in Italia per la sua “pazzia” da cui prende il nome il suo ex inno “Pazza Inter Amala”. Sono tantissime le rimonte famose dell’Inter: Inter-Sampdoria 3-2, Roma-Inter 3-4. In Europa l’Inter non è da meno.

L’annata europea 2009-2010, conclusasi con la vittoria della Champions League, era partita male: l’Inter raggiunge il secondo posto nell’ultima partita dei gironi. Un girone di Champions da “pazza Inter”: per entrare negli ottavi, l’Inter doveva vincere contro la Dynamo Kiev. All’85° l’Inter stava perdendo 1-0 ed era con un piede e mezzo fuori dalla Champions. All’86° l’Inter trova il pareggio con Milito e ad un minuto dalla fine Wesley Sneijder segna il gol vittoria. Da quella partita in poi c’è la “rimonta Champions”.

Altre due partite pazze sono state le partite giocate contro il Barcellona in semifinale, sempre nell’annata 2009-2010- Quel Barcellona faceva davvero paura: Valdes, Dani Alves, Puyol, Piquè, Maxwell, Xavi, Sergio Busquets, Pedro, Messi, Keita, Ibrahimovic. Faceva paura a tutti ma evidentemente non all’armata di Josè Mourinho: l’andata si conclude 3-1 per i nerazzurri. Passano in vantaggio i “Blaugrana” al 19° con gol di Pedro. Alla mezz’ora Sneijder trova il gol del pareggio e le due squadre vanno a riposo sul risultato di 1-1. Inizia il secondo tempo, l’Inter parte forte e trova il gol del 2-1 con Maicon e Milito al 61° sigla il terzo gol. Al ritorno l’Inter dovrà vedersela con 98 mila tifosi blaugrana. Inizia male la partita: Thiago Motta viene espulso per un fallo dubbio su Sergio Busquets, l’Inter è costretta a giocare in 10 per un’ora. L’Inter gioca tutta la partita sotto assedio del Barcellona: a 5 minuti dalla fine il Barcellona trova l’1-0 con Pique. Ultimi minuti infuocati: Bojan Krkic trova il gol del 2-0 che elimina definitivamente l’Inter ma il gol viene annullato per un fallo di mano di Yaya Toure. L’Inter perde ma passa in finale. I tifosi ricordano questa partita definendola “La sconfitta più bella”.

Un’altra partita pazza è stata la prima dopo il ritorno in Champions contro il Tottenham: l’Inter di Luciano Spalletti ritorna nella massima competizione europea dopo 7 anni. La prima squadra da affrontare è il Tottenham. Una partita equilibrata: al 53° il Tottenham trova l’1-0 con il gol di Christian Eriksen. L’Inter prova a spingere senza impensierire la retroguardia inglese. A 5 minuti dalla fine il pareggio dell’Inter: cross dalla sinistra di Asamoah e destro al volo dai 20 metri di Icardi con la palla che si infila nell’angolino basso. Ultimi minuti dell’Inter che assedia l’aria di rigore avversaria. Al 92° arriva un calcio d’angolo per l’Inter: cross di Candreva, sponda di De Vrij e colpo di testa sotto porta di Vecino che chiude il cerchio dopo aver segnato il gol qualificazione contro la Lazio.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su