Inter, un febbraio di fuoco. Dieci giorni che indirizzeranno la stagione

di Diego De Cicco

Inter, il calendario diventa rovente e febbraio sarà il mese della verità.

Per i ragazzi di Inzaghi già questo primo mese del 2022 è stato pieno di partite dall’alto tasso di dispendio fisico e mentale. In campionato, pur costretti a non poter disputare la partita contro il Bologna, i nerazzurri se la sono vista con Lazio e Atalanta, con in mezzo una “tranquilla” finale di Supercoppa Italiana vinta contro la Juventus. Primo tour de force conclusosi con i 120 minuti della partita di Coppa Italia contro l’Empoli. Dieci giorni importanti e dispendiosi ma che sembrano una passeggiata di salute se paragonati a ciò che attende la Beneamata nel mese di febbraio.

Al rientro dalla sosta per le nazionali, durante la quale la maggior parte dei componenti della rosa sarà in giro per il mondo, per i nerazzurri si aprirà un ciclo di partite che di fatto indirizzerà la stagione.

Il 6 febbraio il calendario ha in programma subito il derby con il Milan. Per le posizioni che occupano in classifica le due squadre non ci sarà in palio solo la supremazia cittadina, ma probabilmente il primato in classifica. Se la stracittadina richiederà uno sforzo fisico, mentale ed emotivo importante, la partita successiva, in programma il 9 febbraio, sarà una di quelle che gonfieranno il cuore e faranno scendere qualche lacrima a tanti tifosi interisti. Il Meazza, dopo quasi 12 anni, rivedrà il ritorno a casa del Mago di Setubal, il comandante del triplete, Josè Mourinho. L’allenatore portoghese sfiderà a S.Siro i nerazzurri con la sua Roma, nella gara valevole per i quarti di Coppa Italia (qui il tabellone dei quarti). Un dentro o fuori senza possibilità di appello. Il calendario di fuoco vedrà poi, il 13 febbraio, i ragazzi di Inzaghi allo stadio Maradona di Napoli. Il match con gli azzurri dell’ex-Spalletti sarà altro crocevia fondamentale per la lotta scudetto. In questa escalation di sforzi fisici e tensioni mentali si arriverà quindi al 16 febbraio giorno che vede in programma il match di Champions League contro il Liverpool. I Reds di Klopp sono attesi a San Siro per l’andata degli ottavi della coppa dalle grandi orecchie, traguardo che i nerazzurri non raggiungevano da 11 anni.

Insomma l'Inter sarà attesa da 10 giorni di fuoco, incandescenti come l’inferno, ma fondamentali per poter continuare a sognare.  


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su