Inter, quante incertezze su Brozovic e Lautaro

di Redazione, pubblicato il: 12/12/2022

L’Inter avrà anche quest’anno un giocatore nella finale del mondiale. Gran bella soddisfazione per Brozovic o Lautaro, uno si giocherà il titolo di campione del mondo l’altro dovrà accontentarsi della finalina.
Erano partiti per il Qatar con pensieri diversi, il croato nell’incertezza del pieno recupero fisico dopo l’infortunio che lo aveva tenuto lontano dai campi della serie A per quasi due mesi.Il Toro argentino con la convinzione di riuscire ad essere protagonista con l’Albiceleste dopo l’ottimo inizio di stagione.

Mondiali diversi

Le cose sono andate diversamente. Brozovic ha ripreso a macinare chilometri e smistare palloni, Lautaro dopo qualche errore di troppo nelle prime due partite del girone eliminatorio ha trovato posto in panchina sostituito dalla stella nascente del City Julian Alvarez. Il rigore decisivo messo a segno nel quarto di finale con l’Olanda ha confermato che la personalità c’è tutta. Adesso sta a lui dimostrare che anche la sua lucidità sotto porta non è merce dispersa.
Più di un tifoso ha sperato, magari in silenzio, che Croazia e Argentina terminassero il loro percorso mondiale prima delle finali. La ripresa del campionato incombe, se l’Inter vuole tenere ancora accesa la fiammella della speranza di scudetto deve necessariamente battere il Napoli. Più facile a dirsi che a farsi, visto l’entusiasmo e la consapevolezza che regnano nella compagine di Spalletti.
In questa ottica Lautaro e Brozovic diventano pedine fondamentali ma Inzaghi potrà contare su di loro?

In quali condizioni il 4 gennaio?

Dopo le finali i due nerazzurri avranno qualche giorno di riposo. Il loro rientro in gruppo è previsto per gli ultimissimi giorni dell’anno. A quel momento, al netto dei giorni festivi resteranno un paio di allenamenti o poco più per preparare il big match del 4 gennaio. Saranno sufficienti per garantire una forma accettabile ai due reduci?
E senza dimenticare che su Lautaro pesa anche lo stato della sua caviglia, arrivata in Qatar già acciaccata e messa in grado di reggere il campo solo grazie alle infiltrazioni.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su