Inter news, Inzaghi e il lavoro: come trasformare Dumfries in… Lukaku

di Gianfranco Rotondo, pubblicato il: 25/04/2022

Inter news, Simone Inzaghi ha trasformato Denzel Dumfries.

L'estate scorsa ha visto una sessione di calciomercato molto particolare per l'Inter visto che tanti elementi fondamentali della rosa nerazzurra vincitrice dello scudetto soltanto qualche mese prima, per motivi differenti, sono andati via da Milano. A partire da Achraf Hakimi, ceduto per 68 milioni al Paris Saint Germain a causa del bilancio martoriato dalla crisi Covid, senza dimenticare la voglia di addio di Romelu Lukaku, desideroso di ritornare nella Londra del suo Chelsea, e, tra i calciatori, anche Christian Eriksen, alle prese con il grave incidente dell'Europeo e con le regole del nostro paese che non hanno permesso al danese di poter giocare in Serie A. A questi si aggiungano anche gli addii di Antonio Conte, che ha visto perdere pezzi importanti al suo progetto tecnico e di Pintus, elemento fondamentale dello staff tecnico che sta ripetendo le cose meravigliose fatte a Milano, in quel di Madrid, sponda Real.

Tutto lasciava presagire ad una stagione molto sottotono, ma con la scelta di Simone Inzaghi la società ha dimostrato di andare nella direzione corretta. E il lavoro del tecnico lo ha dimostrato, colmando le lacune delle individualità di cui sopra, con il collettivo e con i movimenti di squadra. La dimostrazione più importante di questo è data da un giocatore, Denzel Dumfries, che dopo un inizio titubante, sta dimostrando di essere uno degli esterni migliori del campionato. Anche ieri in gol, l'olandese è al quinto centro in campionato, ma quello che ha sorpreso di più non è tanto la presenza in zona gol, quanto come sia riuscito ad entrare nei meccanismi di squadra. Una squadra che, perdendo Lukaku, ha perso il giocatore offensivo capace di dare strappi importanti alla squadra e di allungare il collo alle difese avversarie. Un problema? Nemmeno per sogno, infatti Inzaghi, con il lavoro quotidiano, è riuscito a sostituire quei movimenti in cui l'attaccante belga sa essere unico, con quelli dell'esterno ex PSV e il gol di ieri – ma non solo, si veda anche quello della partita contro la Salernitana all'Arechi e le tantissime situazioni di gioco in cui il giocatore fa questa giocata – ne è stata l'ennesima dimostrazione.

Inzaghi ha trasformato una rosa su cui c'era molta diffidenza in una squadra che si muove in maniera precisa ed armonica, senza dare punti di riferimento agli avversari e riuscendo ad essere sempre pericolosa. Adesso c'è un rush finale da fare al meglio e questo tutta la squadra lo sa. Ci sono partite contro squadre che si stanno giocando obiettivi importanti, con in mezzo anche una partita vitale come la finale di Coppa Italia contro la Juventus. Inzaghi dovrà gestire al meglio la rosa e le sue forze per far sì che i ragazzi riescano ad esprimersi al meglio come fatto in queste ultime cinque partite che hanno portato a cinque vittorie.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su