Inter-Milan Primavera, presente il c.t. Mancini. Quanti talenti da osservare!

di Michele Brambilla

InterMilan, è derby anche in primavera.

Al centro sportivo Suning dedicato a Giacinto Facchetti, ex capitano e dirigente nonché leggenda nerazzurra, si stanno infatti sfidando Inter e Milan primavera, in una partita fondamentale per la lotta al titolo dei giovani nerazzurri e per quella per la salvezza dei rossoneri. 

I ragazzi di Christian Chivu infatti, prima del fischio d'inizio previsto per le 17, si trovavano a -6 dalla Roma capolista, seppur con una partita in meno. Il Milan di Federico Giunti, invece, occupava la quattordicesima posizione in classifica, a +2 dal Lecce terzultimo. Ricordiamo che il campionato Primavera 1 è costituito da “sole” 18 squadre, contro le 20 della Serie A. 

La notizia è che sugli spalti sono stati avvistati, tra gli altri, anche Roberto Mancini, commissario tecnico della nazionale, e Gabriele “Lele” Oriali, team manager della stessa. 

Molti i talentini sotto l'osservazione dei due, che stanno certamente progettando l'Italia del futuro dopo il secondo fallimento mondiale consecutivo, questa volta ad opera della Macedonia del Nord. 

Tra tutti spicca certamente Cesare Casadei, nome rimbalzato anche in ambienti relativi alla prima squadra nelle ultime settimane, quando alcuni settori della tifoseria ne richiedevano l'impiego nella trasferta di Udine alla Dacia Arena al posto dello squalificato Hakan Calhanoglu.

Casadei, centrocampista capace di realizzare 14 reti e 4 assist in 28 partite con la primavera nerazzurra, è maturato enormemente sotto la sapiente guida di Christian Chivu, ed è considerato uno dei prospetti più interessanti del panorama calcistico nostrano.

Tra gli altri italiani presenti nella formazione titolare dell'Inter segnaliamo il capitano Fabio Cortinovis, il mediano Mattia Sangalli, Marco Fabbian e il trequartista Lorenzo Peschetola


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su