Inter-Milan, due muri che valgono oro. Il valore delle difese impressiona

di Diego De Cicco, pubblicato il: 19/04/2022

Inter-Milan, i muri difensivi valgono una fortuna.

A poche ore dal derby di Coppa Italia nel quale chi vince andrà in finale (qui le probabili formazioni), il quotidiano Tuttosport ha fatto un focus sui reparti difensivi delle due squadre milanesi che in questa stagione stanno dimostrando tutta la loro forza.

Analizzando il valore di ogni singolo titolare risulta evidente come i due comparti arretrati siano delle vere e proprie miniere d’oro. La difesa nerazzurra ha nel portiere l’elemento con il valore più basso. Handanovic è in scadenza e sarà un parametro zero a fine stagione, anche se si dovrebbe arrivare alla firma per proseguire almeno un anno. Prendendo poi in considerazione solo i titolari della linea a tre Skriniar ha un valore di mercato che oscilla tra i 60 e i 65 milioni di euro. Il difensore ex Sampdoria sta dimostrando tutta la sua forza e seppur il  suo valore è più basso di quello di qualche anno fa, quando toccò quota 80 milioni, resta sempre un asset importante per il club di Zhang. Il difensore con il valore più alto in casa nerazzurra è Alessandro Bastoni. Il costo del talento italiano non è inferiore ai 70 milioni di euro. In discesa invece la quotazione di De Vrij, anche perché il più “anziano” e con un contratto in scadenza fra dodici mesi. Il valore del suo cartellino è di 20 milioni di euro.

In casa Milan invece i valori più alti della difesa sono quelli del portiere Maignan e del terzino sinistro Theo Hernandez. Entrambi i francesi hanno un valore che varia tra i 50 e i 60 milioni di euro. Il valore del cartellino del muro Tomori si attesta invece a 50 milioni di euro, mentre sia Kalulu che Calabria valgono 20 milioni di euro a testa.

Il valore complessivo dei due muri difensivi supera dunque i 350 milioni di euro.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su