Inter, dallo scetticismo ai record. Così Dumfries ha cancellato un fantasma

di Diego De Cicco, pubblicato il: 25/04/2022

Inter, Dumfries ha fatto dimenticare il suo predecessore.

Arrivato in estate alla corte di Zhang con tanto scetticismo, l’esterno olandese sta dimostrando tutte le sue qualità e la sua personalità. Aveva un compito al limite dell’impossibile, ovvero sostituire Hakimi, giocatore che lo scorso anno è stato uno degli artefici dello scudetto targato Conte e che in luglio si era accasato al PSG per 80 milioni di euro. L'olandese non si è fatto per nulla intimorire dimostrando subito spalle larghe nel voler prendere la maglia numero 2 che era stata del velocissimo marocchino.

Il ventiseienne di Rotterdam, acquistato dal PSV Eindhoven per 15 milioni di euro,  arrivato a Milano si è messo subito a disposizione della squadra, sapendo di dover approcciare e lavorare in un campionato molto più complicato di quello olandese. I primi mesi sono stati decisamente complicati anche perché di lui si sottolineavano sempre gli errori e quasi mai i meriti, su tutti, il fallo da rigore per la Juventus nella partita di andata al Meazza. Dumfries da allora non ha praticamente sbagliato un colpo. Con il gol di sabato alla Roma è salito a 5 reti in campionato, record per un giocatore olandese in maglia nerazzurra dai tempi di Bergkamp e Jonk, arrivando ad incidere in ben 10 gol del campionato interista considerando anche i 5 assist serviti finora.

Sabato nel post partita contro la Roma Dumfries ha fatto capire di essersi completamente integrato nel gruppo squadra sottolineando anche di trovarsi benissimo in maglia nerazzurra e di avere un ottimo rapporto con i tifosi. L’olandese ha anche tenuto a ringraziare pubblicamente Danilo D’Ambrosio, che a suo dire lo ha aiutato tantissimo ad ambientarsi nel mondo nerazzurro. Il veterano interista fu anche autore di un bellissimo gesto nei confronti dell’olandese. In Empoli- Inter dell’andata, D’Ambrosio fu chiamato proprio a sostituire Dumfries e dopo esser andato in gol andò proprio ad abbracciare il compagno in panchina confermando che la forza del gruppo è l'elemento primario sul quale basare i risultati. Dumfries ora non vuole più fermarsi e punta con tutta la squadra all'obiettivo più importante.

Le prestazioni dell’olandese stanno facendo aumentare anche il suo valore di mercato e sembrerebbe che dall’estero siano pronti a presentare diverse offerte al suo procuratore Mino Raiola e a Marotta. Per il momento Dumfries è concentrato solo ed esclusivamente sull’Inter e i risultati  lo confermano.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su