Inter, Conte Supernova: la stella allo Stadium si è ormai eclissata

Per una stella bianconera ormai in eclissi, la supernova nerazzurra è esplosa. Conte ha cambiato abito, l’universo Inter ora è tutto dalla sua parte.
25.02.2021 11:27 di Nicolò Toccaceli   Vedi letture

Una Supernova è una stella che esplode. L’esplosione di Supernova raffigura l’ultimo atto, distruttivo e al contempo spettacolare, del ciclo evolutivo di stelle decisamente massive. Durante l’esplosione viene liberata un’energia enorme e la stella diventa così luminosa da splendere per più di una intera galassia.

L’Inter di Antonio Conte, come la nostra amica Supernova, è esplosa in una simbiosi di nero e azzurro che è ormai riconoscibile in tutta Italia. C’è la forte sensazione che l’ex tecnico di Juventus e Chelsea, tra le altre, abbia trovato la quadra sia per vincere, sia per mettere d’accordo all’unanimità il tifo nerazzurro nei suoi confronti.

Nel corso della attuale stagione Conte è riuscito magistralmente a plasmare la sua squadra, malgrado le tante critiche che ha dovuto subire, malgrado le voci di un suo potenziale esonero stessero diventando sempre più concrete; un licenziamento che forse non è mai avvenuto solo perché sarebbe costato una cifra folle alla società nerazzurra.
L’eliminazione dalla Champion's League, con l’ultimo posto del girone, sembrava fosse l'antifona al suo esonero, che, per fortuna dei nerazzurri, non si è mai concretizzato. E da quel momento in avanti l'Inter è esplosa come una Supernova, iniziando a compiere l’atteso salto di qualità, dopo essersi scrollata dalle spalle la pressione d'inizio anno, liberandosi mente e gambe dall'impegno europeo, e concentrandosi sui propri punti di forza.

Rispetto all’anno scorso tutto è più luminoso: dalla media punti, salita da 2.14 a 2.30 a gara, alla posizione in classifica, dalle auto convinzioni della squadra fino alle etero convinzioni da parte degli addetti ai lavori. La parola “anti-Inter” era finita in soffitta, al buio, quasi dimenticata dai più. Non si sentiva in effetti nominare da più di un decennio: adesso invece esperti e giornalisti vanno in cerca proprio della cosiddetta anti-Inter, e questo è sicuramente merito integrale dell’allenatore leccese.

A tal riguardo, l’anti-Inter sembra essere proprio la Juventus. Quella Juventus con cui Conte sembra arrivato alla rottura definitiva. Il dito medio mostrato allo Stadium è solo la punta di un iceberg di frecciatine, rimorsi e tensioni scatenatesi nel corso degli anni. Agli occhi dei sostenitori juventini era già inviso per la sua scelta di divenire allenatore dell'Inter, lui che dei bianconeri è stato capitano sempre celebrato e sostenuto dalla tifoseria. Ora questo ultimo episodio in Coppa Italia ha addirittura fatto scattare una petizione online per rimuovere la stella dedicata all'ex numero otto bianconero, presente all’esterno dell’Allianz Stadium, sulla pavimentazione, e che, in pochissime ore, ha trovato l'adesione di migliaia di tifosi.

Per una stella bianconera ormai in eclissi, la supernova nerazzurra è esplosa. Conte ha cambiato abito, l’universo Inter ora è tutto dalla sua parte.