Dybala-Juve, 113 gol e 5 scudetti dopo la storia è finita. L’Inter attende

di Gianfranco Rotondo, pubblicato il: 21/03/2022

Dybala-Juve, la storia d'amore è finita.

L'attaccante argentino classe 1993, come riportato da varie testate quest'oggi, a partire dalla prossima stagione non farà più parte della rosa della Juventus e potrà scegliere la sua prossima destinazione a partire fin da adesso, dal momento che il suo contratto con la società bianconera scadrà il prossimo 30 giugno. Una notizia che era nell'aria, ma la cui conferma giunge come un fulmine a ciel sereno, soprattutto perchè, dal lato dei tifosi, la Joya era stata inquadrata come la prossima bandiera della squadra, ma le frizioni con la dirigenza per le elevate richieste di ingaggio e i numerosi infortuni che lo hanno colpito, hanno portato le due parti a separare le proprie strade.

Quella tra Dybala e la Juventus è stata una storia intensa e fatta di un inizio di alti e una fine di esperienza di bassi. Un giocatore spesso decisivo e che ha incantato con le proprie giocate, ma che una volta spodestato dalla centralità che gli era stata data, dopo l'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus, non è riuscito ad esprimersi ai suoi livelli. Eppure la sua avventura con la maglia bianconera è stata fatta di ben 113 gol in tutte le competizioni e di cinque scudetti, dei numeri non banali e che fanno capire il livello molto alto di un giocatore a cui è stata consegnata la maglia numero 10. Il suo arrivo a Torino, nell'estate del 2015, aveva creato uno spartiacque nel progetto della Juventus che, in quello stesso anno, aveva dovuto salutare giocatori del calibro di Arturo Vidal, Andrea Pirlo e Carlos Tevez, tanto da renderlo come simbolo del nuovo corso juventino con cui dare avvio ad un rinnovamento. 32 milioni più 8 di bonus al Palermo che convinsero Zamparini a non cedere il giocatore all'Inter, squadra a cui era vicinissimo, ma alla società del presidente Agnelli che fu lesta ad approfittare dell'empasse e a renderlo un nuovo simbolo della squadra piemontese.

Il resto è storia, con i gol in Champions League al Barcellona e quelli, decisivi, in campionato, che lo hanno reso uno dei talenti più sfavillanti della Serie A. Un giocatore che ha bisogno di ritrovare una nuova dimensione ed una nuova centralità in un altro progetto. Beppe Marotta, che ha lavorato con lui proprio alla Juventus, stravede per il giocatore, ed un tentativo di sicuro lo farà. Ma ci sono anche altre squadre del calibro di Atletico Madrid, Tottenham e Barcellona pronte ad offrire cifre sicuramente maggiori rispetto a quanto può offrire la società nerazzurra. Paulo Dybala dirà addio alla Juventus, e rimane un sogno proibito per l'Inter che già in passato ha provato a portarlo a Milano senza successo. Sarà l'occasione giusta? Basterà aspettare qualche mese, ben coscienti che l'argentino resta un sogno la cui realizzazione è complicata.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su