Caicedo è l’idea. Quel rapporto con Inzaghi, un ruolo ben preciso

di Federico Rocca

Caicedo è entrato nel radar della dirigenza dell'Inter.

Dopo il meeting delle prossime ore che vedrà coinvolto anche mister Inzaghi, si decideranno le prossime mosse di mercato. Ausilio e Marotta sono alla ricerca di una punta e uno dei profili valutati è quello dell’attaccante in forza al Genoa, che quest’anno sta avendo una resa al di sotto delle aspettative: nelle sue 9 presenze stagionali infatti, ha realizzato solamente una rete condita da tre assist.

Il centravanti classe ’88 non sembra nemmeno essere la prima scelta dei grifoni, che nel corso del girone d’andata gli hanno quasi sempre preferito profili diversi. D’altro canto, però, Inzaghi e Caicedo hanno costituito alla Lazio, negli scorsi anni, una coppia molto utile alla causa capitolina: il centravanti ecuadoriano nella sua esperienza nei biancocelesti ha infatti realizzato 28 gol in 105 presenze, quasi tutte da subentrato in virtù della presenza di Ciro Immobile nelle fila laziali. Molte di queste realizzazioni, Caicedo le ha realizzate negli ultimi minuti, regalando a mister Inzaghi vittorie al cardiopalma.

Centravanti mancino, Caicedo unisce forza fisica ad una buona rapidità: caratteristiche che potrebbero tornare utili all’Inter oggi comandata dal suo ex allenatore. L’ex Lazio potrebbe rappresentare per il presente una buona alternativa a Dzeko nelle rotazioni nerazzurre, complice anche l’assenza di Correa a causa dell’infortunio rimediato nei primi minuti della sfida di Coppa Italia contro l’Empoli.

Chiaro che Caicedo rappresenterebbe un’operazione di limatura della rosa, in vista dei numerosissimi impegni che attendono l’Inter dopo la sosta di gennaio, che potrebbero creare non poche difficoltà numeriche alla compagine di mister Inzaghi.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su