Bologna-Inter 2-1, Radu disastroso e Perisic unico a crederci: le pagelle

di Gianfranco Rotondo, pubblicato il: 27/04/2022

Bologna-Inter 2-1, le pagelle della squadra nerazzurra.

Una sconfitta incredibile, con due gol presi a causa di due errori individuali, proprio nel momento in cui ci sarebbe potuto essere il sorpasso in vetta sul Milan. Invece l'Inter perde al Dall'Ara contro il Bologna per 2-1, con i gol di Ivan Perisic e la rimonta firmata da Marko Arnautovic e da Sansone su una papera clamorosa da parte di Radu. I nerazzurri, a questo punto, rischiano seriamente di consegnare il tricolore in maniera beffarda nelle mani del Milan che, adesso, rimane capolista a tutti gli effetti. La squadra di Inzaghi, dopo aver subito il gol, in una partita decisiva, ha dimostrato di avere carenze dal punto di vista caratteriale e se la sconfitta nel derby aveva portato degli strascichi evidenti nei successivi risultati negativi, adesso la squadra deve essere brava a reagire, perchè il contraccolpo potrebbe essere peggiore.

Intanto, ecco i voti della squadra nerazzurra:

RADU, 4: Sostituisce Handanovic e passa quasi tutta la partita da spettatore in campo. Ma pesa e anche tantissimo la papera sul raddoppio del Bologna che rischia di compromettere in maniera irreversibile la corsa scudetto e dare il tricolore nelle mani del Milan.

SKRINIAR, 5,5: Arnautovic e Barrow sono dei clienti scomodissimi e lui prende le misure come può. Nel momento dell'assalto è lento e poco preciso nella circolazione del pallone.

DE VRIJ, 5,5: Anche l'olandese molto in affanno contro Arnautovic e anche la gestione del pallone non è stata la sua solita. Passo indietro anche per lui.

DIMARCO, 4,5: La sua partita non sarebbe stata nemmeno troppo cattiva, anzi, forse è stato uno dei più pericolosi nella ripresa. Ma pesa anche per lui lo scarso tempismo con cui permette ad Arnautovic di firmare il gol del pareggio.

DUMFRIES, 5: Oggi sembrava essere ritornato quello impacciato di inizio stagione. Uomo mai saltato, mai un uno contro uno e mai uno strappo in velocità ad allungare la difesa del Bologna. Male.

BARELLA, 5,5: Tanto cuore e tanta corsa, ma anche lui avrebbe potuto fare di più dal punto di vista qualitativo e della circolazione del pallone. In genere è il cuore della squadra, oggi è apparso troppo nervoso in campo.

BROZOVIC, 5: Che fine ha fatto il giocatore ammirato contro la Roma? Il croato è rimasto a Milano, ingabbiato benissimo da Barrow e da Soriano. Mai nel vivo del gioco o al centro dell'azione.

CALHANOGLU, 5,5: Parte bene, ma poi si spegne lentamente come una candela. Dovrebbe essere il fantasista della squadra, colui che dovrebbe dare fantasia. Oggi anonimo.

PERISIC, 6,5: Uomo in più per la squadra di Inzaghi. Pronti via, si inventa un gol meraviglioso, ma sempre l'unico a non mollare mai e a tentare sempre la giocata più utile. Ma da solo non si va da nessuna parte.

LAUTARO, 5,5: Partita anonima anche per lui. Un paio di guizzi, ma lontano parente del giocatore visto nelle ultime uscite. Si è sciolto proprio nel momento decisivo, quando c'era più bisogno di lui.

CORREA, 5: Completamente avulso dalla manovra offensiva. Non riesce mai ad essere incisivo e non crea praticamente nulla. Ha l'occasione buona di testa, ma Skorupski lo ferma. Ma ci vuole molto di più, anche se potrebbe essere troppo tardi.

SANCHEZ, 5: Non fa nulla in più di Correa.

DZEKO, 5: Non si vede praticamente mai.

D'AMBROSIO, 6: Più sicuro di Dimarco dietro, prova anche lui a dare la carica in avanti e viene fermato sulla linea. Forse avrebbe meritato di partire dall'inizio.

GAGLIARDINI, SV

DARMIAN, SV


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su