Le lacrime di Wanda: “Vogliamo risolvere con l’Inter”

di Angelo Soria

 Wanda tende la mano all’Inter. Dai salotti del programma televisivo Tiki Taka, nel quale è da questa stagione ospite fisso, Wanda Nara, ha parlato di quanto accaduto tra suo marito Mauro Icardi e l’Inter. Il club nerazzurro ha deciso di togliere la fascia di capitano al bomber argentino. Scelta dovuta alle frizioni legate ad una trattativa per il rinnovo di contratto che si è messa sempre più in salita, portando strascichi non indifferenti anche all’interno dello spogliatoio nerazzurro.

Wanda Nara prova a fare chiarezza, dopo una settimana durissima, per lei e Mauro Icardi: “Abbiamo sempre pensato di andare allo stadio stasera, io lo faccio sempre, sono la moglie del capitano. Siamo una famiglia interista, i miei figli tifano per l’Inter e Mauro tiene tantissimo alla squadra, alla maglia ed ad indossare la fascia di capitano di un club così prestigioso. Quando gli proposero di indossare la fascia non era un momento facile per il club, lui non ci ha pensato su un’attimo, si e assunto una responsabilità importante.

Wanda Nara: ” Ho chiamato Moratti per ringraziarlo e chiedergli aiuto”

Riguardo alla questione sul sasso scagliato contro la sua auto: “Non volevo che la cosa venisse fuori, ma quando fai una denuncia, le notizie corrono. Ero sconvolta, non ho nessuno qui a Milano se non l’Inter. Ho chiamato una persona del club, ero agitata, dopo pochi minuti, mi ha chiamato Marotta, mi ha tranquillizzata, mi ha aiutato a risolvere la questione. Ho apprezzato molto le parole di Moratti, l’ho chiamato per ringraziarlo, e per chiedergli una mano a risolvere questa vicenda così intricata”. La chiusa fuga ogni dubbio: ” Io e Mauro non vogliamo lasciare la nostra famiglia, che è l’Inter”.

 

 


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su