Inter-Udinese, le pagelle: Bisseck positivo, i tre in mezzo da sballo, Lautaro fenomeno

di Gianfranco Rotondo, pubblicato il: 09/12/2023

Inter-Udinese, le pagelle dei nerazzurri. Tre punti di fondamentale importanza, in una partita dominata per tutto il primo tempo e gestita senza patemi nel secondo. Gli uomini di Inzaghi riescono a effettuare il controsorpasso sulla Juventus e a riportarsi in testa alla classifica. Di seguito, i voti dei nerazzurri.

SOMMER, 6: Praticamente, guarda la partita senza pagare il biglietto.

BISSECK, 6,5: Esordio in campionato dal primo minuto e partita molto positiva per il giovane tedesco. Dietro è decisamente più ordinato rispetto a Lisbona. Ma anche in avanti fa sentire la propria presenza sia in fase di gestione del possesso palla, che di rifinitura. Pian piano si sta inserendo anche lui.

ACERBI, 6: Non fatica contro Lucca che non lo impensierisce. Totale controllo.

BASTONI, 6,5: In difesa non deve fare granchè. Ma è un continuo stantuffo, con le sue proiezioni offensive. Crea sempre qualcosa di pericoloso. Bentornato.

DARMIAN, 6,5: Oggi esterno destro e sinistro. Prestazione di sostanza e non è una novità. Presente spesso anche in proiezione offensiva.

BARELLA, 7,5: Stavolta è ufficiale: è davvero tornato il Barella che conosciamo tutti. Uomo d’ordine di Inzaghi, gestisci i ritmi del gioco nerazzurro e quando può, imbuca per il compagno di turno. Finalmente lui.

CALHANOGLU, 7,5: Partita sontuosa del turco. La sblocca grazie alla trasformazione perfetta dal dischetto. Ma c’è anche la solita corsa e la solita qualità. Per lui, anche l’assist per il gol di Dimarco.

MKHITARYAN, 7,5: Uomo ovunque. La sua partita è fatta di tanta presenza e strappi che lo rendono imprendibile. Il pallone per il gol di Thuram è un dolcetto pronto da scartare e depositare in rete.

DIMARCO, 7,5: Partita mostruosa del canterano nerazzurro. Stop in corsa di classe, tanto fiato e gol che mette al sicuro il risultato. Giocatore totale.

LAUTARO, 7,5: Partita totale quella del Toro. Rientri difensivi, giocate in rifinitura di gran classe. Poi, finalmente, il gol che corona una prestazione strepitosa e che denota tutte le sue caratteristiche: recupero palla con ferocia, porta puntata con cattiveria e destro cinico a spaccare la porta all’angolino.

THURAM, 7: La sua partita non sarebbe nemmeno troppo appariscente e subisce un po’ la presenza di Perez. Ma quando riesce a liberarsene non perdona e segna il suo sesto gol in campionato.

ARNAUTOVIC, 6: Entra e gestisce. Lavora soprattutto di sponda.

CARLOS AUGUSTO, 6: Ritorna nella posizione di braccetto sinistro e lo fa ancora una volta bene. La partita è già bella che conclusa, lui ne approfitta anche per farsi notare in avanti.

CUADRADO, 5,5: Un po’ arruffone nella gestione e pigro in alcune situazioni.

ASLLANI, 6: Ritorna in campo dopo la brutta partita giocata a Lisbona contro il Benfica. Stavolta si limita al compitino e gestisce bene.

SENSI, SV


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su