Inter-Real Sociedad, le pagelle: Thuram straripante. Sanchez, il meglio è alle spalle. Difesa ok

di Gianfranco Rotondo, pubblicato il: 12/12/2023

Inter-Real Sociedad, le pagelle dei nerazzurri. Una partita giocata al piccolo trotto con la testa più alla Lazio che alla conquista del primo posto. Un atteggiamento non positivo, soprattutto perchè se non dovesse arrivare la vittoria contro i biancocelesti, il rammarico sarebbe doppio. Alla fine i nerazzurri avranno un’avversaria durissima agli ottavi e sicuramente non è un fattore positivo, specie dopo i pronostici della vigilia. Di seguito, i voti dei nerazzurri.

SOMMER, 6: Qualche brivido con i piedi, ma di fatto non deve fare interventi particolari.

DARMIAN, 6: Fa buona guardia su Oyarzabal, anche se gli spagnoli gestiscono più che aggredire la porta nerazzurra.

ACERBI, 6: Sempre fisso su Sadiq, non lo lascia respirare. Per il resto, ordinaria amministrazione.

CARLOS AUGUSTO, 6: Tiene bene a bada Kubo che non crea particolari pericoli. Potrebbe fare di più in fase di spinta.

CUADRADO, 5,5: Non sta bene e si vede. Resta troppo basso per paura di Orzayabal e si alza poco. Anche la corsa è poco fluida. Anche nelle rare fasi in cui può impostare, sbaglia tantissimo. Meglio nella ripresa.

FRATTESI, 6: Il più positivo dei centrocampisti nerazzurri. Cerca di dare dinamismo e all’inizio perde l’attimo per la conclusione a rete da ottima posizione.

CALHANOGLU, 6: Sempre pressato dalla squadra avversaria, riesce ad essere meno incisivo in fase di regia.

MKHITARYAN, 5,5: Passo indietro rispetto alle ultime uscite per l’armeno. Poca intensità e poca precisione nelle sue giocate. Serve fare di più.

DIMARCO, 5,5: Si vede poco nel primo tempo, anche se ha avuto un’occasione per far male. Nella ripresa potrebbe fare decisamente meglio.

THURAM, 7: Straripante. Palla al piede è imprendibile, da lui nascono tutte le occasioni nerazzurre. Oramai sta diventando indispensabile.

SANCHEZ, 5: Una trottola inoffensiva. Si muove tanto, ma è spesso anticipato o a terra. L’unica cosa buona nel primo tempo è l’assist per l’occasione di Mkhitaryan.

LAUTARO, 6: Entra tardi e va anche vicino al gol. Forse sarebbe stato meglio vederlo con Thuram per qualche minuto.

BARELLA, 6: Dà maggiore qualità e presenza rispetto a Mkhitaryan. Forse era meglio anticipare l’ingresso.

ARNAUTOVIC, 5: Non si vede mai. Volendo trovare un alibi, non ha grosse colpe perché dal suo ingresso si gioca veramente poco.

BASTONI, SV

ASLLANI, SV


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su