Inter, la rinascita di Acerbi. Da problema a risorsa, adesso Inzaghi ci punta

di Federico Rocca

Inter, puoi contare su Acerbi. Il passaggio in nerazzurro dell’ex difensore della Lazio è stato oggetto di enormi critiche, con il tifo interista che avrebbe preferito puntare su altri profili. Una preferenza non del tutto errata se si guarda la carta d’identità, che recita alla voce “di nascita” il 1988. E invece, sul campo, il nazionale azzurro ha dimostrato che all’Inter uno come lui ci può stare eccome, con due prestazioni di fila che hanno convinto, nonostante la sconfitta di Udine.

Non a caso mister Inzaghi lo ha preferito per ben due volte consecutive a De Vrij, che nella teoria dovrebbe essere il titolare della difesa nerazzurra. Retroguardia interista che, dall’inizio della stagione, ha lasciato parecchio a desiderare tra disattenzione ed errori banali.

Inter, Acerbi ora è una risorsa. Inzaghi ci punta e non è detto che non diventi un titolare di questa squadra

Non è una esagerazione dire che, benchè due partite siano davvero poche, Acerbi abbia convinto anche i più scettici. E’ arrivato all’Inter consapevole di essere inviso alla maggioranza dei tifosi, eppure sta cercando in ogni modo di ritagliarsi uno spazio quantomeno da comprimario in questa Inter che fatica ad ingranare. Troppi i gol subiti, troppe le disattenzioni.

Inzaghi adesso può contare su un altro difensore di grande esperienza che, all’occorrenza, può anche giocare da braccetto di sinistra, chiaramente con qualità estremamente diverse da quelle di Bastoni. Acerbi ieri non convinceva nessuno, oggi pare poter essere davvero una risorsa per l’Inter. Perchè, alla fine, è sempre il campo a dare l’ultimo giudizio.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su