Inter-Bologna, le pagelle: Carlos Augusto il migliore, Acerbi ingenuo, Frattesi dove sei?

di Gianfranco Rotondo, pubblicato il: 20/12/2023

Inter-Bologna, le pagelle dei nerazzurri. Ancora un volta il Bologna fa male alla squadra di Inzaghi. Questa volta in Coppa Italia, dove i nerazzurri vengono eliminati dalla competizione dopo averla vinta nelle ultime due stagioni. Tanto rammarico, sia per il rigore sbagliato da Lautaro – nerazzurri in apprensione per le sue condizioni fisiche in vista del Lecce -, sia per non aver chiuso la partita, sia per aver fatto rientrare in gara il Bologna che ha giocato una partita intelligente. Di seguito, ecco i voti dei giocatori nerazzurri.

AUDERO, 6: Sempre sicuro nelle uscite e gran bel lavoro con i piedi. Non può nulla sui gol del Bologna.

BISSECK, 6,5: Cresce tantissimo e con una velocità impressionante. Sicuro in marcatura, nelle letture e abile in impostazione e negli sganciamenti in avanti. Dai suoi piedi nascono sempre cose interessanti.

ACERBI, 5: Fino all’ingresso di Zirkzee vive una serata tranquilla. Poi, l’irrimediabile. Prima ingenuo a non seguire l’attaccante del Bologna che con un colpo di tacco riesce a fornire l’assist per Beukema. Poi, sempre l’attaccante rossoblù, lo salta con un gran tunnel.

BASTONI, 6: Spinge molto in avanti e in difesa regge con equilibrio. Partita di controllo.

DARMIAN, 5,5: Spinge poco e si vede perlopiù in fase di copertura. Qualche responsabilità in marcatura in occasione del gol di Beukema.

FRATTESI, 5,5: Qualche buono spunto e anche un paio di occasioni che avrebbe dovuto sfruttare al meglio. Poi, alla distanza, scompare. Non è sempre pulito dal punto di vista tecnico.

ASLLANI, 6: Gestisce il pallone in maniera sapiente senza rischiare e limitandosi al compitino. Con il suo piede potrebbe forzare maggiormente la giocata.

KLAASSEN, 6,5: Partita di lotta e di governo per l’olandese che risponde presente dopo la brutta prova di Lisbona. Pulisce e gestisce bene ogni pallone che gli arriva e riesce anche a fare filtro in mezzo al campo. Se gioca così, può essere un’ottima arma.

CARLOS AUGUSTO, 7: Il migliore dei nerazzurri. Scatti in avanti e giocate ottime per creare la superiorità numerica. In difesa tiene alla grande. Primo gol in nerazzurro che, però, si rivela inutile.

ARNAUTOVIC, 5,5: La sua partita, a livello di prestazione, non sarebbe nemmeno troppo male. Gioca sapientemente di sponda per creare spazi per i compagni. Ma urlano vendetta le due occasioni avute: in una cicca il pallone ad inizio gara, nell’altra dribbla i difensori del Bologna al posto di tirare di prima e butta alle ortiche un’ottima chance.

LAUTARO, 6: Grandissima partita da parte del Toro che riesce a trascinare l’attacco nerazzurro, soprattutto nel primo tempo. Tanta tecnica e tanta voglia di lottare. Mezzo punto in meno per il brutto rigore calciato. Inzaghi in ansia per il piccolo problema fisico accorso.

THURAM, 5,5: Qualche giocata intelligente, ma non riesce ad incidere.

DIMARCO, 6: Fornisce cross a ripetizione e sforna l’assist per il gol di Carlos Augusto.

BARELLA, 5,5: Troppo nervoso e frettoloso. Avrebbe potuto fare decisamente meglio e dare qualcosa in più per aiutare i compagni.

SENSI, 5,5: Il suo ingresso non aggiunge nulla.

PAVARD, 5,5: Un po’ arrugginito e si vede. Ha bisogno di giocare.

MKHITARYAN, SV


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su