Inter, Biasin esalta la squadra di Inzaghi e mette i puntini sulle i

di Gianfranco Rotondo, pubblicato il: 24/01/2024

Inter, Biasin mette i puntini sulle i. In casa nerazzurra c’è parecchio entusiasmo dopo l’ennesima Supercoppa Italiana vinta. La squadra di Inzaghi, battendo il Napoli, si è portata a casa per la terza volta di fila il trofeo, ma adesso bisogna ritornare con la testa al campionato.

Infatti, al Franchi, i nerazzurri affronteranno un avversario complicatissimo come la Fiorentina di Vincenzo Italiano che ha spesso dato brutte sorprese all’Inter. Lautaro e i suoi dovranno stare davvero molto attenti, sia per la stanchezza accumulata, sia per il valore dell’avversario, sia per quanto riguarda le pesantissime assenze per squalifica di Hakan Calhanoglu e Nicolò Barella.

Intanto, il giornalista di Libero vicino alle cose di casa nerazzurra, Fabrizio Biasin, ha parlato della squadra di Inzaghi e di alcuni numeri che riguardano il suo andamento all’interno dell’editoriale per TMW.

Ecco le parole di Fabrizio Biasin: “La seconda riguarda l’Inter, per la terza volta consecutiva Supercampione d’Italia. “Son coppette”, dice qualcuno, anche tra gli stessi tifosi nerazzurri. Può darsi, ma qui si ragiona sempre come se i trionfi, le competizioni e le possibilità di godere fossero decine e decine. Non è così. La squadra di Inzaghi riapre la bacheca anche in questa stagione e in attesa di capire “quel che sarà” è doveroso dire le cose come stanno: l’Inter gioca un gran bel calcio, altro che balle”.

Biasin, poi, ha continuato: “I 44 tiri eseguiti tra semifinale e finale a fronte dell’unico subìto in porta (bella parata di Sommer su gran tiro di Kvara) dovrebbero valere gli applausi di tutti e, invece, trionfa la polemica. Rob de mat, dicono a Milano”.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su