Calhanoglu Inter, Hakan senza filtri: dal Milan alla risposta ad Ibrahimovic

di Daniel Cavaliere

Calhanoglu Inter, il turco parla senza filtri. Il numero 20 nerazzurro ha rilasciato un’intervista su Tivibu Spor dove racconta il suo primo anno in nerazzurro e risponde anche ad Ibrahimovic. Le sue parole sono state riportate da football-italia.net.

Durante i festeggiamenti per lo scudetto, Zlatan ha lanciato qualche frecciatina a Calhanoglu cantando un coro di cattivo gusto. Dopo un mese da quell’evento Hakan ha risposto “Ibra è un uomo di 40 anni, non 18, io non farei quel genere di cose alla sua età. Gli piace essere al centro dell’attenzione. Non ha contribuito allo scudetto in questa stagione, ha giocato poco, ma farà comunque di tutto per essere al centro”. Calhanoglu continua a parlare di Ibrahimovic spiegando che è sempre lo svedese a chiamarlo per uscire insieme a cena o solo per fare un giro in moto “Ha scritto di me anche sul suo libro. Doveva scrivere qualcosa, altrimenti sarebbero state pagine bianche. Non gli rispondo“.

Calhanoglu e il suo primo anno all’Inter: il racconto.

Calhanoglu parla del suo approdo in nerazzurro e spiega che era un’occasione molto importante per passare alla squadra campione d’Italia. Spiega anche la differenza tra le due squadre e lo fa parlando dei tifosi “Sono molto contento dell’Inter e il supporto dei tifosi è molto utile. Ho giocato quattro anni al Milan, ma nessuno ha mai cantato il mio nome sugli spalti, mentre succede ogni volta che faccio il riscaldamento per l’Inter”.

Calhanoglu ritorna sul Derby di campionato perso per 2-1 e spiega che in quell’occasione è stato un errore di Inzaghi dato che l’Inter ha subito i due gol quando lui e Perisic sono stati sostituiti. Ma nonostante questo pensa che “L’Inter è una squadra molto più forte del Milan“.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su