Inter, fatturato “boom”: numeri incredibili nel 2019 (CdS)

Inter, fatturato “boom”

Uno dei crucci di Suning e, quindi, di Steven Zhang è quello del fatturato. Ed è una cosa sacrosanta considerando che, nell’era del fairplay finanziario, con il fatturato si fanno i budget per gli acquisti, le qualificazioni alle competizioni UEFA, insomma, si progetta la stagione successiva.

L’Inter, in tal senso, non è messa affatto male. Secondo l’edizione odierna del Corriere dello Sport, infatti, nel 2019 il fatturato nerazzurro sfonderà quota 400 milioni, compresi i 50 milioni di plusvalenze da mettere a segno entro il 30 giugno.

Si tratta di un risultato straordinario, se si considera che nell’esercizio concluso al 30 giugno 2018 la società nerazzurra si era fermata a 288,2 milioni che, aggiungendo il “player trading” si assestavano a 346,9. Siccome anche nella “proiezione” del bilancio della stagione in corso sono inserite le plusvalenze, il salto sarebbe di 53,1 milioni, se il nuovo fatturato si attestasse a 400 milioni precisi. Mica male per chi solo cinque/sei anni fa era sull’orlo del baratro.

Nuovi ricavi in arrivo

Per sfondare quota 400 l’Inter, oltre agli introiti provenienti dalla Champions e ai 50 milioni di “player trading” deve necessariamente cercarne di altri. Secondo il Corriere dello Sport, in tal senso sarebbe importantissimo in nuovo sponsor sulla maglia che la Serie A ha concesso ai club di trovare: quello sulla manica.

Il Torino ha già sfruttato questa eventualità, vorrebbero quindi farlo anche i nerazzurri, regalandosi così una nuova fonte di danaro. Fonte di danaro che, come detto, contribuirà a far sfondare quota 400 milioni di euro al fatturato del club nerazzurro.

ultimissime ICARDI

Icardi, l’Inter trema: un’ombra bianca sul futuro dell’argentino (CdS)

Inter, lo Spalletti 2.0 è meglio del primo: i numeri parlano chiaro (GdS)