Inter, Alessandro Antonello: “Colpi alla CR7? Sì, ma…” (GdS)

Inter, parla Antonello

Nella serata di gala organizzata ieri dall’Inter ci sono state diverse occasioni per parlare con i dirigenti nerazzurri. Oltre al trend topic “rinnovo Icardi” si è parlato anche di mercato in generale. Le dichiarazioni che hanno fatto “scalpore” sono quelle dell’ad nerazzurro Alessandro Antonello, riguardanti i colpi in stile CR7.

Ecco le sue parole riportate dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport: «Colpi di questo
genere si possono sostenere, magari non nel breve termine ma nel medio-lungo periodo sì. Messi? Se non smette di giocare nel frattempo, magari». In sintesi, il momento in cui l’Inter potrà permettersi questi colpi arriverà, ma ci vorranno ancora un paio di anni.

I tifosi, comunque, sono ormai autorizzati a sognare, anche perché a giugno la società nerazzurra non dovrà più sottostare agli obblighi del settlement agreement, che l’hanno molto limitata sul mercato. Da quest’estate Marotta e Ausilio, quindi, potranno fare sul serio e hanno annunciato già un paio di obiettivi interessanti.

Marotta vuole Trincao

Tra i nomi orbitanti attorno all’Inter, quello più inaspettato l’ha fatto Beppe Marotta: ovvero Trincao.  Si tratta di un baby fenomeno portoghese che ha incantato quest’estate nell’Europeo under 19, vinto tra l’altro dalla sua selezione. Sul calciatore però c’è anche la Juventus, che si è portata avanti nella trattativa grazie al lavoro di Beppe Marotta, lavoro che sfrutterà adesso l’Inter.

Sui soliti nomi Barella e Tonali, l’ad nerazzurro si è così espresso: «Barella e Tonali sono due calciatori interessanti, ma l’Inter ha bisogno di campioni, non importa se siano italiani o meno». Queste parole non sono assolutamente una chiusura ai due talenti italiani, ma per fare il salto di qualità ci vuole altro. Dagli torto…

wanda nara

Wanda Nara, la donna di ferro tra Icardi e un nuovo metodo di lavoro (GdS)

Inter, i brindisi nella notte di Natale nerazzurra (GdS)