(ID) Brozovic si! Poi 2 colpi a gennaio. Vicino un parametro zero

di Candido Baldini

L'amministratore delegato Beppe Marotta è a lavoro su più fronti per rinforzare la rosa da mettere a disposizione di Simone Inzaghi.

In primis si sta cercando di blindare i big attraverso i rinnovi contrattuali. Archiviate le questioni relative a Lautaro Martinez e Nicolò Barella si sta concentrando l'attenzione su Marcelo Brozovic. Il croato aveva avanzato richieste molto distanti rispetto a quanto la società aveva proposto, al punto che il prolungamento del contratto sembrava improbabile. L'incontro avvenuto tra dirigenza e entourage del calciatore però ha fatto sì che la forbice si stringesse, al punto che, secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, il rinnovo appare ora scontato. E' solo questione di tempo insomma, ma Brozovic continuerà a vestire la maglia nerazzurra. Meno chiara invece ad oggi la situazione legata all'altro croato, Ivan Perisic, per il quale sarà necessario lavorare ancora.

Oltre che sui rinnovi, Marotta sta concentrando la sua attenzione anche sul mercato, sia di gennaio che di giugno. Per la sessione invernale sono in programma due colpi. La convinzione dello staff tecnico e della dirigenza è che la squadra sia molto forte nell'11, ragione per la quale non si ravvisa la necessità di acquistare titolari. Piuttosto si cercherà di allungare la rosa, regalando a Inzaghi qualche alternativa che offra maggiori garanzie rispetto a quelle attualmente presenti. Al momento è in corso una riflessione per capire quali possano essere i profili migliori. Qualche mese fa si sarebbero cercati determinati nomi, ma la crescita di Hakan Calhanoglu (e anche quella di Denzel Dumfries) sta facendo pensare che le risorse potrebbero essere impiegate altrove. Infine, in vista dell'estate, il nome di Luiz Felipe appare sempre più caldo. L'Inter ha bisogno di ricambi di livello in difesa, e il rapporto tra il tecnico e il brasiliano è idilliaco. Il giocatore attualmente in forza alla Lazio ha un contratto in scadenza il prossimo giugno, e la soluzione nerazzurra sarebbe più che gradita. 


Le prossime partite

La classifica

Condividi su