Sensi Sampdoria, la volontà  del giocatore è chiara: cosa può accadere

di Simone Salines

L'affare che potrebbe portare Stefano Sensi alla Sampdoria è tutt'altro che saltato.

Partiamo con ordine. La concorrenza all'Inter per l'ex Sassuolo è agguerrita. La presenza di Marcelo Brozovic, Hakan Calhanoglu, e Nicolò Barella vede le sue chances di giocare ridursi al lumicino. Da qui la voglia di cercare qualche squadra in grado di offrirgli maggiore minutaggio e un ruolo da protagonista, con la Sampdoria che ha mosso passi concreti per aggiudicarselo. Poi arriva la sfida tra Inter ed Empoli di Coppa Italia; Joaquin Correa abbandona il campo dopo appena 2 minuti per un problema muscolare, Sensi regala la qualificazione con un destro dalla distanza durante i tempi supplementari e l'Inter (sotto richiesta di Simone Inzaghi) si prepara a blindarlo per non farlo partire. 

Oggi però la posizione di Sensi non è cambiata. Stando a quanto riferito dalla redazione di Sportmediaset durante la versione “XXL” del tg giornaliero in onda ad ora di pranzo, il classe 1995 (a prescindere dal fatto che in avanti la squadra si trova attualmente rimaneggiata) avrebbe manifestato per l'ennesima volta la propria volontà di andare a trovare più spazio. In questo caso, con Sensi pronto a fare le valigie, l'Inter si vedrebbe costretta a scendere in campo sul mercato.

E' così dunque che entra in scena il nome di Felipe Caicedo, attaccante che Inzaghi conosce bene e che spesso ai tempi della Lazio ha deciso diverse partite nei minuti finali. L'ecuadoriano sarebbe il profilo perfetto per mettere a segno un colpo low cost (prestito secco semestrale) e al contempo sopperire alle eventuali assenze degli attaccanti.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su