Mercato Inter: i nomi per la fascia mancina. C’è un favorito

di Daniel Cavaliere

Mercato Inter: Giuseppe Marotta ha una missione.

Ad una settimana dalla chiusura del calciomercato, i dirigenti devono chiudere le due priorità individuate da Inzaghi: esterno sinistro e attaccante.

Su quest’ultimo ruolo, le difficoltà sono cresciute maggiormente dopo l’infortunio di Correa rimediato in Coppa Italia contro l’Empoli. Tutto lascia pensare ad un probabile affondo da parte della dirigenza nerazzurra, per far rincontrare le strade di Simone Inzaghi e Felipe Caicedo dopo i 4 anni con la Lazio. L’attaccante ecuadoriano, attualmente al Genoa, sarebbe contento di ritornare a giocare per Inzaghi. Dal suo canto, Inzaghi lo accoglierebbe a braccia aperte perché, attualmente, sarebbe l’attaccante perfetto per lui e per l’Inter.

Per la fascia sinistra, secondo La Gazzetta dello Sport, i dirigenti nerazzurri hanno ricevuto delle proposte da parte di alcuni agenti: Angelino e Castagne. Queste due, sono strade complicate, perché entrambi hanno il contratto in scadenza nel 2025 e sia il Lipsia che il Leicester non accettano prestiti senza obbligo di riscatto, che si aggirerà sui 20-25 milioni. Ausilio e Marotta stanno battendo altre piste e la più calda sarebbe quella che porta a Filip Kostic, obiettivo numero uno fin dalla scorsa estate.

L’Eintracht ha fatto filtrare che non ha intenzione di cedere il calciatore in prestito, ma tra i dirigenti nerazzurri c’è la sensazione che la squadra tedesca possa cedere. Kostic a giugno entrerà nel suo ultimo anno di contratto e il calciatore avrà maggior potere decisionale. Tramite il suo agente Lucci, l’Inter proverà a fare pressione affinché l’Eintracht accetti il prestito. Il calciatore avrebbe già mostrato la volontà di trasferirsi a Milano. Non è escluso che l’Inter possa compiere uno sforzo ed accetti il prestito con obbligo di riscatto, ma con cifre che si aggirerebbero sui 10 milioni. Il braccio di ferro Inter-Eintracht si prospetta interessante.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su