Futuro Sensi, una squadra italiana si muove e spunta la formula “perfetta”

di Simone Salines

Il futuro di Stefano Sensi potrebbe essere sempre più lontano da Milano. 

Il centrocampista, arrivato a Milano nell'estate del 2019, in nerazzurro ha dovuto fare i conti con numerosissimi problemi fisici che ne hanno influenzato il rendimento. In lui l'Inter ha riposta molto fiducia, e l'investimento da 25 milioni di euro nè è la prova. Oggi però la situazione è cambiata. Sensi è tornato integro ma nonostante ciò non riesce a trovare la continuità che gli consentirebbe di prendere posto più spesso. A precluderne la presenza in campo, è anche l'ottimo operato di Marcelo Brozovic, Nicolò Barella e Hakan Calhanoglu.

Dunque, vista e considerata la folta concorrenza (senza dimenticare Arturo Vidal e Roberto Gagliardini), l'Inter vorrebbe mandarlo in prestito semestrale per poi riaverlo a fine stagione. A muovere i primi passi sarebbe stata la Sampdoria, squadra che si accaparrerebbe volentieri le sue prestazioni ma che al momento non sembra scaldare il giocatore. Nei prossimi giorni l'agente dell'ex Sassuolo, Giuseppe Riso, sarà presente ad un summit proprio con i vertici del club blucerchiato.

In ogni caso, Sensi non smette di meditare. Sa che trovare spazio in un contesto rodato come quello dell'Inter non sarebbe facile per nessuno, ma nonostante secondo i colleghi di calciomercato.com ciò la sua intenzione sarebbe quella di rimanere nel capoluogo lombardo fino al termine della stagione per poi scegliere con più calma il club in cui trasferirsi. Nel frattempo, un altro centrocampista in uscita dall'Inter è Matias Vecino. Per lui si muove il Flamengo di Paulo Sousa, ma anche in questo caso il diretto interessato non sembra intenzionato a lasciare Milano nella sessione di mercato corrente.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su