Dzeko-Inter, il futuro è tracciato: la dirigenza ha le idee chiare su di lui

di Gianfranco Rotondo

Dzeko-Inter, il bosniaco lascerà i nerazzurri a fine stagione. L’ex attaccante della Roma, è arrivato in maglia nerazzurra nella scorsa stagione. Dopo una prima metà di stagione esaltante, Dzeko, nella passata stagione, non è riuscito a replicare lo stesso nella seconda metà. Quest’anno, complice anche l’arrivo di Romelu Lukaku dal Chelsea, Dzeko dovrebbe avere un ruolo da comprimario e non più da attaccante titolare.

Non solo, ma il contratto del giocatore, visto il biennale firmato con la squadra nerazzurra, scadrà il 30 giugno del 2023. Pertanto, ecco che Dzeko si appresta a fare il suo ultimo anno a Milano. Nei giorni scorsi, si era parlato della possibilità di poter prolungare per un anno il rapporto. Di fatto, sia Beppe Marotta che Piero Ausilio, hanno ben chiaro in mente cosa fare con il bosniaco.

Dzeko-Inter, il contratto del bosniaco scadrà nel giugno del 2023: la dirigenza nerazzurra ha chiaro il piano per lui

Dzeko, dunque, si appresta a giocare per la seconda stagione di fila in nerazzurro. Dopo l’anno scorso giocato da titolare, il bosniaco sarà il primo ricambio per Romelu Lukaku. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, il giocatore è uno di quelli, all’interno della rosa interista, ad avere il contratto in scadenza nel 2023. E benchè si è parlato della possibilità di rinnovo per una stagione, la dirigenza ha le idee ben chiare sul da farsi.

Infatti, per la rosea, sia Marotta che Ausilio, non hanno intenzione di prolungare il contratto di un giocatore che a marzo compirà 37 anni. Pertanto, per la stagione 2023-2024, la società, è intenzionato a fare in modo di trovare una soluzione differente rispetto al bosniaco. Quindi, dopo due stagioni, il rapporto tra Inter e Dzeko si concluderà a fine stagione. Vedremo quale soluzione si troverà per sostituirlo il prossimo anno.


Dalla stessa categoria

Le prossime partite

La classifica

Condividi su